Paco-Sel/ Grande impegno per il bilancio. Il prossimo con più analisi partecipata delle spese

paco selPaco-Sel soddisfatta dell’approvazione del “difficile”  bilancio preventivo di Como. La lista della sinistra della coalizione che sostiene Lucini nel consiglio comunale di Como sottolinea l’importanza del lavoro svolto dal sindaco dalla giunta e da tutti i consiglieri e ritiene che «in vista della predisposizione del bilancio preventivo dell’anno prossimo ci siano ora le condizioni per avviare strumenti di analisi partecipata più efficaci». Leggi il comunicato nel seguito del post.

«Il consiglio comunale di Como ha finalmente approvato il bilancio preventivo 2014 dopo molte lunghe sedute, anche notturne, con un forte impegno del sindaco, della giunta e di tutti i consiglieri comunali. Si tratta ancora una volta di un bilancio difficile a causa dell’incertezza che ha regnato fino a poche settimane fa sulle diverse forme di tassazione di competenza comunale, per l’azzeramento dei trasferimenti di risorse dallo stato accompagnato dai versamenti al fondo di solidarietà e per i vincoli derivanti dal patto di stabilità.

Paco-Sel, come forza di maggioranza, ha operato attivamente per concorrere a ottimizzare la proposta di delibera presentata dalla giunta nel segno della massima equità, ricercando costantemente un buon rapporto con le opposizioni, pur nella consapevolezza che alcune situazioni ingiuste non si risolvono in sede di bilancio preventivo: abbiamo ottenuto, con sostegno unanime da parte della maggioranza ma anche con contributo di alcuni consiglieri dell’opposizione, l’esenzione dall’addizionale Irpef per redditi inferiori ai 15000 euro, di fatto 12000 contribuenti, assoggettando alla Tasi, pur con un’aliquota ridotta, gli alloggi invenduti delle imprese; abbiamo valutato positivamente l’allocazione di risorse per le politiche sociali e l’avvio di una seria lotta all’evasione fiscale; abbiamo preso atto positivamente della diminuzione della Tari per quasi tutti i contribuenti, pur in una fase resa complessa dall’avvio della raccolta differenziata; abbiamo complessivamente apprezzato la ricchezza della discussione, che ha in parte rivalutato il ruolo del consiglio comunale in tutte le sue componenti, con l’approvazione sia di emendamenti sia di mozioni e ordini del giorno che la giunta certamente terrà nella dovuta  considerazione.

Paco-Sel ritiene che in vista della predisposizione del bilancio preventivo dell’anno prossimo ci siano ora le condizioni per avviare strumenti di analisi partecipata più efficaci, avviando con un idoneo gruppo di persone – non necessariamente tutti membri del consiglio – un esame approfondito delle voci di spesa, in particolare quelle affidate alla discrezionalità dei dirigenti, alla luce del programma elettorale cui i cittadini hanno dato fiducia: ciò per sostenere gli organi istituzionali in scelte più innovative nell’uso delle risorse a disposizione, come ben sappiamo sempre in diminuzione». [Paco-Sel]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: