ecoinformazioni on air/ Como non può “pagare” l’inefficienza centrale

logo ecopopIl servizio di Gianpaolo Rosso in onda il 2 dicembre alle 19,15 su Radio Popolare. Ascoltalo nel  sito di Radio Popolare nelle pagine di Metroregione

Con una lettera a Renzi e Alfano il sindaco di Como Mario Lucini e l’assessore alle Politiche sociali Bruno Magatti denunciano che alcuni provvedimenti governativi sono generatori di senza fissa dimora e che per i migranti è necessario tenere conto del loro progetto di vita. È insostenibile che a Como siano più di 400 i minori stranieri non accompagnati in parte impropriamente nel Campo governativo gestito da Cri e Caritas e 123 direttamente affidati al comune con una funzionaria nominata tutrice di tutti loro. Tanti, troppi, tanto che nel territorio non ci sono più comunità nelle quali accoglierli e non c’è soluzione nonostante il Comune abbia già investito nel 2016 più di due milioni e 600 mila euro. Sindaco e assessore chiedono più personale per la questura per procedere alla valutazione delle diverse situazioni e dichiarano che «non si può pensare che le eventuali inefficienze del sistema nazionale siano “pagate” dal territorio comasco». [Gianpaolo Rosso, ecoinformazioni]

 

Leggi il testo integrale della lettera.

1 thought on “ecoinformazioni on air/ Como non può “pagare” l’inefficienza centrale

Comments are closed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: