Senza carità

Leggo dell’ordinanza del sindaco, relativa la proibizione per 45 giorni, nel centro storico di chiedere la carità e di dormire sotto i portici della città. Mi pare che questa scelta, sia una cosa “fuori dal mondo” per molti motivi e che essa proponga tante domande.

Mi chiedo se chi ha emesso questa ordinanza è al corrente della difficile e impegnativa,  per molti anche drammatica, situazione sociale economica che c’è nella nostra città. Pensiamoci, qualcuno é costretto, per vivere, a chiedere l’elemosina.

Penso che qualsiasi persona preferisca lavorare, creare con le proprie mani il proprio vivere, guadagnarsi la propria giornata. Chiedete alle persone che subiranno questa ordinanza, cosa ne pensano e cosa preferirebbero.

Purtroppo questa decisione è in linea con certi decreti governativi, inneggianti al decoro urbano. Spero che il sindaco emetta un’ordinanza che proibisca la città a chi froda, a chi non paga le tasse, a chi non dà la giusta mercede agli operai.

L’ordinanza dice che chiedere l’elemosina, dormire sotto i portici, in centro, è proibito. Ma mi chiedo: quindi in periferia si può? Da Rebbio a Monte Olimpino, passando per Albate, uno può chiedere la carità, senza alcun problema? E poi, perché questa proibizione per soli 45 giorni? Si vogliono nascondere, in questo tempo di Città dei balocchi, le persone in difficoltà, i reali problemi della città? E poi?

Poi la multa; come si farà a chiedere queste sanzioni, queste cifre a persone che chiedono la carità, perché non riescono e non hanno di che vivere?

Penso che invece una città che vuole essere a misura d’uomo, una città “nuova”, si debba mettere in relazione con queste persone. Il compito di chi ci amministra, è creare una politica attenta principalmente ai più deboli e ai più fragili; una città può considerarsi città di tutti, quando “rigenera” la vita di ciascuno dei suoi abitanti. [Luigi Nessi per ecoinformazioni]

1 thought on “Senza carità

  1. Che coraggio poi augurare il natale con le scritte bianche sui marciapedi. Buon Natale ipocrita e perbenista dalla città dei farlocchi. Spero si ingozzino a tavola.

Comments are closed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: