Arci ecoinformazioni via Lissi 6 22100 Como, tel. 327.4395884, ecoinformazionicomo@gmail.com

7 maggio/ Incontro “Uno stupro a pagamento” a villa Truffini

A 60 anni dall’approvazione delle legge Merlin, a villa Truffini, Tradate, si terrà l’incontro “Uno stupro a pagamento. La prostituzione dalle case chiuse alla tratta”. Conduce il dibattito l’avvocata Grazia Villa.

Sessant’anni fa, il 20 febbraio 1958, venne approvata definitivamente la legge Merlin che aboliva le case chiuse. Ci vollero sette mesi per dare corso alla legge: il 20 settembre 1958 vennero chiuse 560 case di tolleranza in cui venivano ospitate circa 2.700 prostitute.

Il testo, voluto dalla senatrice socialista Lina Merlin, che contestualmente introduceva i reati di sfruttamento, induzione e favoreggiamento della prostituzione, non ebbe un iter facile; la legge non venne approvata subito, la parlamentare impiegò dieci anni per farla passare dopo lunghe discussioni in Parlamento. Alla fine fu un fronte trasversale composto da Democrazia Cristiana, Partito comunista, socialisti e repubblicani a votare a favore, contrari invece monarchici, Msi, Pli e socialdemocratici.

Sessant’anni dopo, l’avvocata Grazia Villa condurrà un dibattito a vill Truffini, Tradate, volto a riflettere su queste sei decadi dall’approvazione della legge che ancora oggi è oggetto di forti discussioni.

Alle 21, villa Truffini, corso Paolo Bernacchi 2, Tradate (VA), ingresso libero. [vc, ecoinformazioni]

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 3 maggio 2018 da in diritti, Società, storia con tag , .

Arci ecoinformazioni

Circolo Arci ecoinformazioni via Lissi 6 22100 Como, tel. 327.4395884, ecoinformazionicomo@ gmail.com, www.ecoinformazioni.it. Registrazione Tribunale di Como n. 15/95 del 19.07.95. Direzione: Fabio Cani, Jlenia Luraschi, Andrea Rosso, Gianpaolo Rosso (responsabile). Proprietà della testata Associazione ecoinformazioni - Arci. Consiglio direttivo: Fabio Cani (presidente), Gianpaolo Rosso (vicepresidente), Jlenia Luraschi (tesoriera), Michele Donegana, Marisa Bacchin.

Benzoni gioielli Benzonibijoux

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: