Arci ecoinformazioni via Lissi 6 22100 Como, tel. 327.4395884, ecoinformazionicomo@gmail.com

Lcw/ Una giornata magica  all’azienda agricola La Runa

L’ottava edizione del Lario critical wine  si è svolta  il 6 maggio a La runa di Erba  con un notevole  successo di pubblico. Alcuni partecipanti sono “storici”, seguono il Lcw da anni, altri  si sono avvicinati  in questa occasione. Una ventina di vignaioli,  altri produttori locali   di formaggi, miele, pane, prodotti della terra, gelati, caffé  equosolidale, tutti   biologici, biodinamici hanno reso possibile insieme al circolo Arci terra e libertà l’iniziativa.

Ringraziano tutti i “contadini/agricoltori” della Runa: il loro pensiero è molto simile a quello del Lcw. È stato facile intendersi. Gli attivisti del circolo Arci Terra e libertà, i vignaioli, la Runa,  ma soprattutto tutti coloro che sono venuti hanno saputo costruire  momenti magici di relazioni umane per conoscere i produttori, il vino i formaggi ecc.

Tutto era cominciato un mese fa : prima  con l’incontro   sul tema delle Comunita’ resistenti  con Lele e Ilaria  che vivono nelle Marche nelle zone terremotate e ci hanno portato l’esperienza del movimento Terreinmoto; poi l’incontro  con gli amici e compagni della Valsusa , il cattolici per la valle, gli imprenditori etici di Etinomia, le storiche del movimento No tav, un  vignaiolo della valle. Tutti insieme ci hanno saputo portare la loro esperienza meravigliosa di lotta e creatività  ed anche di relazioni   personali .  Hanno fornito un esempio di resistenza  costruttiva e propositiva  capace  anche di soffrire,  sia a livello personale che collettivo,  per raggiungere un scopo onesto: vivere in armonia con l’ambiente e respingere ogni forma di corruzione e servilismo.  Grazie a tutte/i  questi/e cittadini/e   mai sudditi.   Poi la giornata  conclusiva del Lcv del 6 maggio: tante persone ,  un continuo scambio di conoscenze    sul vino,  sull’agricoltura,  sull’ambiente, sul lavoro, sui prezzi dei prodotti,  sulle fatiche e la felicità di fare una vita diversa che  ti  coinvolge, senza cartellini di entrata ed uscita.

Il primo vignaiolo che ho  incontrato era accompagnato dal figlio , poteva avere 12 anni. Mentre parlavo col padre, il giovane  interveniva con   particolare  interesse  in relazione a ciò di cui parlavamo. Alla mia domanda se   gli piaceva la attività del papa e della mamma lui mi ha risposto di si  anche  se questo lavoro sacrificava un po’ i  rapporti tra i genitori e lui.

Lcw  comunità resistente a tutti  gli atti    di dominazione  della grande industria multinazionale  che  impone i suo prodotti standardizzati:  dove   la doc e la dop  rischiano di diventare denominazioni per la salvaguardia dell’industria.  Noi siamo assolutamente  con i piccoli agricoltori ma dobbiamo anche modificare il  modo di essere  per diventare  non “consumatori” ma coproduttori con tutte le attenzioni all’ambiente , al lavoro delle persone e chiedere lo stesso a coloro che forniscono i diversi prodotti. Al prossimo anno! [Danilo Lillia,  Marco, Mauro, Laura, Federico, Pongo, Alessantro, Matteo,Daniele, Fferro, Silvia (magica grafica), Ester, DJdaitone  e mi perdoneranno chi ho  dimenticato. Arci terra e libertà]

Guarda l’album delle foto dell’iniziativa.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 7 maggio 2018 da in Ambiente, Società, Sostenibilità con tag .

Arci ecoinformazioni

Circolo Arci ecoinformazioni via Lissi 6 22100 Como, tel. 327.4395884, ecoinformazionicomo@ gmail.com, www.ecoinformazioni.it. Registrazione Tribunale di Como n. 15/95 del 19.07.95. Direzione: Fabio Cani, Jlenia Luraschi, Andrea Rosso, Gianpaolo Rosso (responsabile). Proprietà della testata Associazione ecoinformazioni - Arci. Consiglio direttivo: Fabio Cani (presidente), Gianpaolo Rosso (vicepresidente), Jlenia Luraschi (tesoriera), Michele Donegana, Marisa Bacchin.

Benzoni gioielli Benzonibijoux

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: