20 ottobre/ Roba da non credere! Dialogo fra uno scettico e una giornalista su come sopravvivere alle fake news

 

43625956_2201692039906029_1325827808382943232_o.jpg

Sabato 20 ottobre, dalle 17 alle 20 presso la sala dell’Associazione Alfonso Lissi, via Ennodio 10 a Como (zona Rebbio), si terrà l’incontro Roba da non credere! – Dialogo fra uno scettico e una giornalista su come sopravvivere alle fake news. Parteciperanno la giornalista e scrittrice Martina Fragale e lo scettico Giorgio Testanera. A seguire, ci sarà un piccolo aperitivo.


Martina Fragale è giornalista e autrice. Scrive come freelance per diverse testate e collabora da anni con buonenotizie.it per cui, quattro anni fa, è stata a Londra dove ha seguito e affiancato gli sviluppi di un progetto internazionale di “Giornalismo costruttivo”: una corrente che si propone di mettere in luce anche quel lato dell’informazione che i media tradizionali tendono a trascurare. Non solo l’informazione positiva ma anche un approccio a tematiche negative orientato a mettere in luce le possibili soluzioni. Negli anni successivi ha seguito lo sviluppo della corrente a Parigi, in Danimarca e in Olanda. In Italia ha continuato a collaborare con Buone notizie e con l’Associazione Italiana Giornalismo costruttivo tenendo anche un corso sul tema per l’Ordine dei Giornalisti della Lombardia presso l’Università Iulm di Milano. È in quest’ottica – in una prospettiva costruttiva, quindi – che da qualche anno a questa parte ha iniziato a tenere con Giorgio Testanera incontri sul tema delle fake news e delle bufale.

Da studente, Giorgio Testanera si divide tra la passione medico scientifica e quella letteraria, laureandosi sia in Tecniche delle immagini diagnostiche, che in Lettere moderne. Fondatore e membro attivo dell’Associazione Culturale Helianto e dal 2004 ha collaborato alla realizzazione di decine di eventi culturali tra cui Mostre d’arte, spettacoli teatrali, reading poetici e presentazioni di libri. Ha intervistato più di 30 autori diversi e moderato serate a tema su arte, storia e scienze umane. Dal 2009 è  membro attivo della European Association of Nuclear Medicine, con la quale ha collaborato come relatore, moderatore e organizzatore di sessioni scientifiche. E’ autore di linee guida specialistiche sull’Imaging Oncologico e curatore di collane editoriali (Nuclear Medicine Technologist Guide) i cui libri sono utilizzati come testo in numerose università europee. Attualmente lavora a Londra ed è responsabile dei 5 reparti di Medicina Nucleare del Barts Health Nhs Trust. Da qualche anno collabora con Martina Fragale in diversi progetti, tra cui gli incontri su Bufale e fake news. L’idea è di confrontare l’aspetto giornalistico e l’aspetto divulgativo scientifico dando al pubblico strumenti per un debunking effettivo.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: