Arci ecoinformazioni via Lissi 6 22100 Como, tel. 347.3674825, ecoinformazionicomo@gmail.com

Lettera aperta a Manuel Bortuzzo

La lettera aperta di Filiberto Crisci al ragazzo, con un pronosticato futuro da campione del nuoto, le cui prospettive sono cambiate radicalmente qualche giorno fa.

Sconosciuto Manuel, probabilmente non mi sarei mai interessato di te se tu non fossi stato vittima della demenza precoce di quei due giovani padri. Non so quali e quanti contatti tu abbia avuto, finora, col mondo della disabilità, sia fisica che d’altro tipo: per questo ti scrivo come se tu non ne abbia mai avuto occasione di contatto e conoscenza (se mi sbaglio chiedo perdono).

Quando ho sentito e letto che i medici che ti hanno curato ed esaminato ritengono che, con le conoscenze mediche attuali, non c’è possibilità che tu ritorni a camminare ho pensato da subito agli altri guai “collaterali” su cui tutti tacciono: ho pensato alla perdita di sensibilità dal bacino ai piedi; alle difficoltà di evacuazione urinaria e intestinale; alla perdita della sensibilità sessuale; alle nuove prospettive relazionali (che, dipendendo dalle persone che avrai intorno, potrebbero non essere troppo disastrose); alla relazione che avrai con te stesso.

L’approccio di chi gestisce l’informazione di massa è, mediamente, di tipo “conigliesco”; e nella tua vicenda è confermato: ai lettori e ascoltatori va data un’informazione che non spaventi troppo. Sono propenso a credere che c’è già chi prepara un dossier su di te e sulle tue possibili imprese future sul modello di Alex Zanardi, sempre che non sappia che i vostri rispettivi infortuni hanno prodotto danni molto differenti.

I condizionamenti a cui ci sottopongono le disabilità sono molti e molto differenti da quelli a cui si è abituati (per chi ci nasce è altro ancora!). La difficoltà più grande è mediare tra le precedenti abitudini e i nuovi limiti; e distinguere quali sono i condizionamenti propri della menomazione fisica o sensoriale e quali sono quelli imposti dalla limitatezza, spesso incomprensibile, dell’ambiente sociale.

Più che un “benvenuto” nel mondo delle disabilità, la mia intenzione è di un augurio (né semplice né illusorio) di saper adattarti a questa nuova e inaspettata vita: senza spendere troppo del tuo pensiero per la vendetta (i due giovani padri pistoleri sono già rovinati e, se sopravviveranno a questo momento, dovranno affrontare il disprezzo dei loro figli quando questi saranno cresciuti); senza lasciare troppo spazio alla disperazione e all’isolamento; senza rinunciare alla conquista di esperienze e alla possibilità di incontri e confronti che, si usa dire, portano alla maturità.

Aggiungo soltanto, pur sapendo di non essere in linea coi “tempi moderni”, che tutto quanto ti ho augurato si puo’ riassumere nell’augurio di acquisire una “coscienza di classe” e modi di pensare e di agire conseguenti: ritengo sia inevitabile.

Ti abbraccio (virtualmente, s’intende!), sperando tu non ti senta mai per lungo tempo straniero a te stesso. [Filiberto Crisci per ecoinformazion]

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 8 Febbraio 2019 da in diritti, disabilità con tag , .

Arci ecoinformazioni

Circolo Arci ecoinformazioni via Lissi 6 22100 Como, tel. 327.4395884, ecoinformazionicomo@ gmail.com, www.ecoinformazioni.it. Registrazione Tribunale di Como n. 15/95 del 19.07.95. Direzione: Fabio Cani, Jlenia Luraschi, Andrea Rosso, Gianpaolo Rosso (responsabile). Proprietà della testata Associazione ecoinformazioni - Arci. Consiglio direttivo: Fabio Cani (presidente), Gianpaolo Rosso (vicepresidente), Jlenia Luraschi (tesoriera), Michele Donegana, Marisa Bacchin.

COOKIES/ Informativa per i lettori

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei social plugin. Nel rispetto del provvedimento emanato, in data 8 maggio 2014, dal garante per la protezione dei dati personali, si avvisano i lettori che questo sito si serve dei cookie per fornire servizi e per effettuare analisi statistiche completamente anonime. Pertanto proseguendo con la navigazione anche semplicemente scrollando si presta il consenso all'uso dei cookie. Clicca sull'immagine per leggere l'informativa sui cookies.

Benzoni gioielli Benzonibijoux

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: