9 e 11 marzo/ Difendi la solidarietà, 1° atto

Sabato 9 marzo alle 17 lo Spazio Gloria di Como, in via Varesina 72, ospiterà l’incontro pubblico Sovvertire la paura, costruire futuri desiderabili, primo atto della campagna Difendi la solidarietà. L’incontro sarà moderato da Jacopo Mascheroni, processato per la complicità con i migranti bloccati alla stazione di Como San Giovanni nel 2016.
Lunedì 11 marzo, dalle 8.30, presidio davanti al tribunale di Como, in via Battisti angolo via Carducci, per la prima udienza del processo di violazione dei fogli di via da Como.

La vicenda dell’accampamento dei migranti alla stazione Como San Giovanni è chiusa, ma i suoi strascichi giudiziari sono ben lungi dall’essere conclusi.
A Como avranno luogo due momenti di resistenza alla criminalizzazione della solidarietà e di sostegno a chi si dichiara complice dei migranti.
Nell’incontro allo Spazio Gloria di sabato 9 interverranno, oltre a Jacopo Mascheroni, anche Alessandra Ballerini, avvocato di Diritti e frontiere, Ass Casset dell’ufficio migrazioni della Cgil di Lecco e Rossana Currà, attivista monzese.

Il presidio di lunedì, invece, è mirato a far sentire la propria voce contro una pratica odiosa come il foglio di via, e a solidarizzare con chi si è trovato vittima dello Stato per aver collaborato con i migranti a denunciare le deportazioni da Como a Taranto, iniziate nell’estate 2016 e condotte dalla ditta Rampinini.

Di seguito, il breve comunicato di lancio dell’iniziativa:
“Mentre il parlamento scagiona i responsabili politici della morte e della sofferenza di migliaia di persone, le più elementari libertà di movimento e residenzialità dei migranti vengono attaccate con violenza, insieme a chiunque provi a difenderle.
La campagna Difendi la solidarietà nasce come sensibilizzazione e mobilitazione sui territori, per condividere pratiche meticce di solidarietà e mutuo soccorso, sovvertire la strategia della paura, rilanciare futuri desiderabili”.

Per aderire, scrivere nei commenti dell’evento Facebook o scrivere alla mail difendilasolidarieta@outlook.it.



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: