ecoinformazioni on air/ Il Comune affossa Luminanda

Il servizio di Gianpaolo Rosso nell’edizione del 10 giugno alle 19,45 di Metroregione di Radio Popolare. Mentre a Como si attende ancora il bando per le attività culturali estive e si teme arriverà a agosto il Comune affossa una delle esperienze più significative di aggregazione culturale e giovanile della città. E’ l’associazione Luminanda, diventata famosa ben al di là della Lombardia perché fu proprio nella sua sede che i fascisti fecero irruzione nel 2017 per attaccare Como senza frontiere.

Allora il Comune neppure protestò per l’irruzione, ora completa l’opera dell’eversione nera semplicemente non permettendo ai ragazzi e ragazze di Luminanda di confermare la concessione dello spazio comunale dove si svolgono mostre, incontri, corsi, spettacoli. . Il mancato rinnovo della concessione e la mancata emanazione di un bando pubblico per assegnare lo Spazio del Chiostrino di Sant’Eufemia, determina l’impossibilità per l’Associazione Luminanda di sviluppare un progetto sostenibile e di qualità, a servizio dei cittadini.

L’amministrazione pubblica di centrodestra di Como compie così un’ingiustizia profonda contro la comunità dei soggetti che hanno abitato questo spazio di confronto, creatività, coesione sociale e bellezza. [Gianpaolo Rosso, econformazioni]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: