Circolo Ambiente Ilaria Alpi/ Pulizie d’estate al Parco

Tempo d’estate, tempo di lavori, sistemazioni, pulizie. Soprattutto quelle che riguardano l’ambiente, la casa più grande di tutte. «Il Parco Zoc del peric è un importante presidio di tutela del territorio» afferma il Circolo Ambiente Ilaria Alpi, che ha effettuato dei lavori di pulizia verde a Fabbrica Durini, nel parco comunale, per la prima volta deserto (per l’emergenza sanitaria incorso) dei campi volontari internazionali.

«Pulizie di “inizio estate” nel Parco dello “Zoc del Peric”. Nelle scorse settimane alcuni volontari del Circolo Ambiente “Ilaria Alpi” hanno provveduto alla pulizia e al taglio dell’erba in alcuni punti del Parco locale in territorio di Alzate Brianza. Nello specifico, gli ambientalisti hanno ripulito dalle sterpaglie le zone adiacenti l’area umida (che dà il nome al PLIS) e gli intorni del lavatoio di Fabbrica Durini. Qui, tra l’altro, di recente è stato rinvenuto anche un interessante e antico invaso scavato nella roccia, che potrebbe costituire il “primo impianto” del lavatoio.

Le pulizie di inizio estate si sono rivelate indispensabili poiché quest’anno, a differenza delle ultime estati, non sarà possibile organizzare il Campo di Volontariato Internazionale, questo a causa delle restrizioni imposte dall’emergenza sanitaria per il Covid-19, che limita anche la possibilità che volontari esteri possano venire in Lombardia. Alla scorsa edizione del Campo, organizzato dal Circolo Ambiente in collaborazione coi comuni di Alzate, Lurago, Inverigo e Brenna, una dozzina di volontari provenienti da alcuni Paesi stranieri avevano collaborato nella realizzazione di lavori di sistemazione ambientale.

Proprio per non lasciar proliferare i rovi e per rendere fruibili i sentieri, nelle scorse settimane i volontari del Circolo, coordinati da Daniele Bosisio, hanno provveduto a sistemare alcune delle aree verdi oggetto di intervento, negli anni passati, dei campi di volontariato.

Il Circolo Ambiente “Ilaria Alpi” sottolinea ancora una volta l’importanza delle aree a Parco: “Grazie all’istituzione del Plis “Zoc del Peric” – avvenuta nel 2009 tra Alzate e Lurago, a cui nel 2019 si è aggiunto Inverigo – si è permessa la salvaguardia di una superficie verde oggi pari a circa 200 ettari. Questo in un territorio che, in passato, ha subìto una gravosa urbanizzazione, come avvenuto ad esempio nell’adiacente area produttiva in località Pioppette. Per questo il nostro auspicio è che le aree a Parco vengano ampliate, poiché costituiscono un importante presidio per la salvaguardia ambientale del territorio e contro la cementificazione”».

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: