Circolo Ambiente Ilaria Alpi

L’elettrosmog a Erba non solo 5G

«Attenti all’elettrosmog, che non proviene solo dalle antenne 5g».  Questo, in estrema sintesi, il senso delle osservazioni presentate dal Circolo Ambiente Ilaria Alpi all’avviso diramato dal Comune di Erba relativo al Piano di localizzazione delle nuove antenne 5G da parte di vari gestori della telefonia mobile.

(altro…)

Erba/ Stop al glifosato

«“Stop all’uso del glifosato, il diserbante, sospetto cancerogeno, che uccide le api!”. È questo l’appello lanciato dal Circolo ambiente Ilaria Alpi insieme al Gruppo apicoltori alta Brianza. L’invito è stato inoltrato nei mesi scorsi al Comune di Erba, con una proposta di divieto della sostanza in tutto il territorio comunale, da discutere in Consiglio Comunale.

(altro…)

Ambiente/ Appello del circolo Ilaria Alpi contro lo smog

Il Circolo Ambiente Ilaria Alpi ha diffuso un comunicato stampa di allarme sulla situazione dell’inquinamento a Como e in tutto il territorio lombardo, che si fa sempre più preoccupante.

Non solo a Como, si legge nel comunicato, ma in tutta la Brianza il livello di Pm10 è ben sopra i limiti stabiliti legalmente (siamo dell’ordine di un eccesso di 20 microgrammi/mc nel capoluogo di provincia, ma anche a Erba e Cantù). Il problema principale sembra legato alla mobilità, ma l’amministrazione regionale sembra sorda a qualunque ragione e anzi ha prolungato fino ad inizio 2021 la deroga alla circolazione dei veicoli diesel euro 4.
Anche a livello nazionale il ministero dell’ambiente ha fatto poco o nulla per limitare l’inquinamento nel paese, tanto che l’Italia si è meritata la condanna della corte di giustizia europea per, citando, “ripetute e sistematiche violazioni delle norme sull’inquinamento atmosferico”.

L’appello del Circolo ambiente è di considerare, oltre al dramma evidente del coronavirus, anche una questione che riguarda la sanità in modo meno appariscente ma non per questo meno pericoloso per la vita umana e per l’esistenza del pianeta in generale.
In particolare, si richiedono restrizioni alla circolazione nei grossi centri urbani e un tetto al riscaldamento negli edifici pubblici e privati a 19°C.
In generale, però, la proposta è quella di riconsiderare la mobilità urbana in chiave più ecologica in modo tale da creare miglioramenti nella qualità dell’aria anche sul lungo periodo.


L’antimafia in tempo di covid

Si è svolto nel tardo pomeriggio di martedì 3 novembre l’incontro online e in diretta Facebook Lotta alle mafie – L’antimafia in provincia di Como nell’era covid, con Alessandra Dolci, responsabile della Direzione distrettuale antimafia di Milano, sul tema della criminalità organizzata nel territorio lombardo. L’incontro è stato organizzato, all’interno del progetto Como futuribile, dal Circolo ambiente Ilaria Alpi ed dall’Arci Como, in collaborazione con i comuni di Mariano Comense, Cabiate, Carugo, Inverigo, Tavernerio, Lurago d’Erba ed Alzate Brianza. Presto on line il video sul canale di ecoinformazioni.

(altro…)

Per la tutela del territorio verde di Alzate Brianza

Quattro associazioni ambientaliste chiedono maggior tutela del territorio di Alzate Brianza. È quanto contenuto nelle proposte inviate (e di seguito riportate) all’amministrazione comunale in vista delle revisione del Pgt alzatese, da parte delle associazioni ambientaliste del territorio: insieme al Circolo Ambiente “Ilaria Alpi” (che ha sede proprio ad Alzate), vi sono il Comitato per il Parco Regionale Graone-Brughiera, il WWF Insubria e Legambiente Cantù.
Molte le richieste contenute nelle proposte presentate dagli ambientalisti.

(altro…)

La Canturina bis: una cattiva notizia

ll Circolo ambiente Ilaria Alpi interviene sul finanziamento regionale per la nuova strada di collegamento nel Canturino e si dichiara del tutto contrario all’intervento che non risolve i problemi di mobilità del territorio, devasta aree verdi e in atetesi alle prospettive necessarie di mobilità sostenibile e integrata.

(altro…)

Circolo Ambiente Ilaria Alpi/ Nuova vita (agricola) per i terreni confiscati

Consegna dell’attestato da parte di Regione Lombardia a Roberto Fumagalli del Circolo Ambiente “Ilaria Alpi”, insieme al sindaco di Caslino d’Erba (nel 2017)

Dopo un sopralluogo della Commissione regionale Antimafia per il progetto ideato dal Circolo Ambiente Ilaria Alpi riguardante il terreno confiscato a Caslino d’Erba arriva il via libera per l’uso agricolo. Roberto Fumagalli, presidente del circolo : «Faremo del terreno un presidio di legalità».

(altro…)

Circolo Ambiente Ilaria Alpi/ Pulizie d’estate al Parco

Tempo d’estate, tempo di lavori, sistemazioni, pulizie. Soprattutto quelle che riguardano l’ambiente, la casa più grande di tutte. «Il Parco Zoc del peric è un importante presidio di tutela del territorio» afferma il Circolo Ambiente Ilaria Alpi, che ha effettuato dei lavori di pulizia verde a Fabbrica Durini, nel parco comunale, per la prima volta deserto (per l’emergenza sanitaria incorso) dei campi volontari internazionali.

(altro…)

ARCI COMO WebTV/ “Èstate con noi”/ Grandi strade, grande corruzione

Dalle 12/ Giampiero Rossi nel corso della serata tenuta il 16 ottobre 2015 a Inverigo all’interno dei 3 colpi alla ‘ndrangheta organizzati dal Circolo Ambiente Ilaria Alpi, ha analizzato la rinomata vicenda di Perego Strade, florida azienda brianzola giunta alle cronache nazionali per le infiltrazioni mafiose nel 2008. Il giornalista ripercorrendo la sua opera e Antonella Crippa portando l’esperienza accumulata sul campo, hanno potuto dimostrare all’ampio pubblico partecipante come la Perego Strade sia solo, purtroppo, uno degli esempi di come ormai la ‘ndrangheta dialoghi o spesso subentri a molte realtà imprenditoriali in Lombardia. Video di altracomo.it. Leggi l’articolo su ecoinformazioni.

I programmi del 3 luglio.

La programmazione completa di Arci Como WebTV.

ARCI COMO WebTV/ “Èstate con noi”/ Palinsesto 22 giugno 2020/ Ilaria Alpi e Miran Hrovatin

Con la programmazione di oggi èstate con noi di Arci Como web Tv inizia a proporre giornate interamente dedicate a temi, approfondimenti compagni/e di strada che nel territorio comasco operano per sostenere gli stessi ideali che sono al centro dell’attività dell’Arci. Iniziamo con un ricordo di Ilaria Alpi uccisa insieme al cineoperatore Miran Hrovatin il 20 marzo del 1994. Nella nostra provincia a lei è intitolato il Gruppo ambiente Ilaria Alpi, una delle organizzazioni ambientaliste più attive e feconde, che opera nello stesso solco di ambientalismo contro le mafie tracciato dai due giornalisti uccisi a Mogadisco.

(altro…)
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: