Giorno: 9 Settembre 2020

ecoinformazioni on air/ Red carpet

Il servizio di Gianpaolo Rosso nell’edizione del 10 settembre alle 7,15 di Metroregione di Radio Popolare. Serata movimentata il 9 settembre dentro e  fuori Palazzo Cernezzi a Como.  Fuori il presidio del gruppo Cominciamo da Como che ha allestito un red carpet della vergogna per i consiglieri  favorevoli alla cancellata contro i senza dimora che la lega vorrebbe erigere per blindare l’ex chiesa di San Francesco. 

(altro…)

La sfilata (mancata) della malapolitica comasca

Mercoledì 9 settembre un centinaio di persone si è ritrovato di fronte a palazzo Cernezzi, a Como, per I problemi non si cancellano, organizzata da Cominciamo da Como in occasione del consueto consiglio comunale.
In realtà, la serata era molto importante data la gravità della mozione, proposta dalla destra, di impedire ai senzatetto l’accesso al porticato di San Francesco attraverso un’inferriata.

(altro…)

11 settembre/ Manifestazione antirazzista e antifascista a Varese

La manifestazione antirazzista e antifascista dedicata alla memoria della “marcia di Washington” per il lavoro e la libertà del 1963, già in programma per il 28 agosto, si terrà venerdì 11 settembre a Varese in piazza Podestà (piazza del Garibaldino) a partire dalle 17, con molti ospiti, musica, mostre e letture.

Rinviata da agosto a causa del maltempo, si svolgerà secondo il programma già definito in una data significativa, l’11 settembre, che permetterà di ricordare i tanti “11 settembre”: il golpe in Cile, il massacro di Sabra e Chatila, oltre, ovviamente, alle Torri Gemelle.

Aggiunge Giuseppe Musolino, organizzatore della manifestazione con l’associazione “Un’altra storia”: «A tutte queste ricorrenze ci è sembrato giusto e doveroso, affiancare un pensiero speciale legato ad un tragico fatto accaduto in questi giorni. La manifestazione di venerdì sarà dedicata a Willy Monteiro Duarte, il ragazzo di 21 anni ucciso a calci e pugni davanti un pub di Colleferro. Un’aggressione di una violenza e di una vigliaccheria indicibili, con tante connotazioni di razzismo e fascismo. E con questa manifestazione regionale antirazzista e antifascista vogliamo affermare il nostro sogno. Oggi, ancora e sempre, diciamo mai più razzismo, mai più fascismo».

Generico 2018

La manifestazione sarà ovviamente non violenta, colorata, caratterizzata da tutte le indispensabili cautele sanitarie contro l’epidemia covid-19 e sarà animata con musiche, danze, interventi, mostre e street art, secondo lo spirito della manifestazione originaria, in cui cantarono anche Bob Dylan, Joan Baez e Mahalia Jackson.

Alla manifestazione hanno aderito: Anpi provinciale, Antifascisti sempre, Arcigay Varese, Associazione Laura Pati, Associazione provinciale pakistani varesini, Associazione Filippini Varese, Black Lives Matter Torino, Cara Italia, Cascina Burattana Comitato antifascista d Bust Arsizio, Comitato varesino Palestina, Cgil, Como senza frontiere, Cooperativa di Biumo e Belforte, Cooperativa Casa el Popolo e Circolo Quarto Stato di Cardano al Campo, Covo, organizzazione varesina di orientamento e cultura, Essere Esseri Umani, EveryOne Group, Il Quadrifoglio, I’m Still Alive, InterSos, Italia Viva, MayDay MayDay, Movimento 24A, Pci Varese e Lombardia, Partito democratico, Potere al popolo, Prc Varese e Lombardia, Progetto X Sanità di frontiera Varese, Tunisini della provincia di Varese, Verdi Città di Varese.

Referendum/ C’è chi dice no

Al Comitato Como per il No al taglio della democrazia che rappresenta il Comitato nazionale, su suo mandato opera in provincia, ha prenotato gli spazi elettorali e gestisce i banchetti e l’informazione sui media sulle ragioni del no sta per aggiungersi (la prima riunione è prevista per il 16 settembre alle 20,30, luogo da definire) un altro comitato al quale hanno già aderito 32 persone che si impegna a raccogliere ulteriori consensi peer il No. Di seguito il comunicato del Comitato C’è chi dice no.

(altro…)

Corengia smentisce/ Solidali confermano

Riportiamo integralmente la smentita dell’assessora Corengia che nega quanto tutti i media e gli attivisti e le attiviste di Cominciamo da Como hanno colto nell’episodio disdicevole (documentato da un video) durante l’ennesima operazione di sanificazione coatta dell’are della ex chiesa di San Francesco a Como. Di seguito il comunicato di Cominciamo da Como.

(altro…)

ARCI COMO WebTV/ Palinsesto 9 settembre/ Abby Basiouny/ Madre Teresa di Calcutta

Madre Teresa di Calcutta nacque una in famiglia benestante albanese, profondamente legata alla fede cristiana. Iniziò a conoscere l’India attraverso le lettere dei missionari gesuiti che operavano nel Bengala. Nel 1928 entra come aspirante nelle Suore di Loreto. Dopo aver iniziato a studiare l’inglese, riceve il velo di postulante e l’anno successivo raggiunge l’India. Venne inviata a Darjeeling, alle pendici dell’Himalaya. Nel 1931 prese i voti temporanei e si fece chiamare Maria Teresa. Dopo aver preso definitivamente i voti, la vita di Madre Teresa di Calcutta proseguì per diciassette anni presso il collegio cattolico di Saint Mary’s High School. La regola delle Suore di Loreto non le consentiva di allontanarsi dal convento. Nel 1937 prese i voti perpetui e divenne Madre Teresa di Calcutta.

(altro…)

ecoinformazioni on air/ Corengia “scopre” il razzismo delle destre

Il servizio di Gianpaolo Rosso nell’edizione delle 7,15 del 9 settembre di Metroregione di Radio Popolare. Per La Lega è un simbolo della lotta ai migranti e ai diritti dei poveri. E’ la cancellata per chiudere il portico della ex chiesa di San Francesco dove trovano rifugio i senza dimora per i quali ancora non è stato allestito il dormitorio nonostante la delibera di un anno fa del Consiglio comunale.

(altro…)
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: