ARCI COMO WebTV/ Palinsesto 9 settembre/ Abby Basiouny/ Madre Teresa di Calcutta

Madre Teresa di Calcutta nacque una in famiglia benestante albanese, profondamente legata alla fede cristiana. Iniziò a conoscere l’India attraverso le lettere dei missionari gesuiti che operavano nel Bengala. Nel 1928 entra come aspirante nelle Suore di Loreto. Dopo aver iniziato a studiare l’inglese, riceve il velo di postulante e l’anno successivo raggiunge l’India. Venne inviata a Darjeeling, alle pendici dell’Himalaya. Nel 1931 prese i voti temporanei e si fece chiamare Maria Teresa. Dopo aver preso definitivamente i voti, la vita di Madre Teresa di Calcutta proseguì per diciassette anni presso il collegio cattolico di Saint Mary’s High School. La regola delle Suore di Loreto non le consentiva di allontanarsi dal convento. Nel 1937 prese i voti perpetui e divenne Madre Teresa di Calcutta.

 

Nel 1946 Calcutta fu colpita da alcuni scontri politici e sociali. La religiosa fu costretta ad uscire dal collegio, e fu allora che ebbe la chiamata, la sera del 10 settembre 1946 era in treno per recarsi a Darjeeling, e venne a contatto con le condizioni di povertà più estreme. Dopo diverse insistenze, nel 1948 Madre Teresa di Calcutta ottenne l’autorizzazione dal Vaticano per andare a vivere da sola nella periferia della metropoli. Abbandona il velo nero delle Suore di Loreto e si recò a Calcutta. Qui iniziò ad insegnare e a prendersi cura dei bambini poveri della zona. Fu allora che si formò intono a lei una piccola rete di volontari che le fornivano cibo e i mezzi per prestare soccorso alle persone più povere. Nel 1950 la religiosa fondò la congregazione delle Missionarie della carità. L’obbiettivo di quest’orine era quello di prendersi cura delle persone più povere, degli emarginati dalla società e dagli ospedali. In poco tempo numerose persone offrirono il loro aiuto per soccorrere coloro i quali facevano parte della “casta degli intoccabili“, la più povera dell’India. Nel 1953 le suore si spostarono in una sede più grande, messa a disposizione dall’arcidiocesi di Calcutta. Sempre in quel periodo fu inaugurata la Casa Kalighat per i morenti dove veniva offerta assistenza ai malati rifiutati dagli ospedali.  Negli anni ’80 nacque l’amicizia tra Papa Giovanni Paolo II e Madre Teresa di Calcutta, i quali erano soliti scambiarsi visite. Nel 1979 ottenne il Premio Nobel per la pace. In quell’occasione rifiutò il convenzionale banchetto cerimoniale per i vincitori e chiese che 6000 dollari fossero spesi per aiutare i poveri di Calcutta.     Gli ultimi anni della sua vita furono segnati dalla malattia. Dapprima l’artrite reumatoide, poi alcuni problemi cardiaci le causarono un infarto nel 1989. Nel 1991 contrasse la polmonite, nel 1993 si ammalò di malaria. Nel 1996 Madre Teresa si ruppe la clavicola e abbandonò definitivamente le Missionarie della carità l’anno successivo. Il 5 settembre morì a Calcutta all’età di 87 anni.

Dalle 10/ Videobiografia.

Dalle 11/ Il canale youtube “il film di MondoTV” oggi ci presenta un film-cartone, adatto anche ai più piccoli, sulla storia di Madre Teresa di Calcutta.  La storia di una suore che lascia il proprio convento per andare in aiuto dei più bisognosi percorrendo un lungo viaggio che partirà da Darjeeling ai piedi dell’Himalaya e che la porterà fino a Calcutta dopo inizierà ad aiutare e vivere con chi ne ha più bisogno.

Dalle 12/ Mama Leone è una canzone scritta da Bino nel 1978 che parla di una mamma che aiuta i più bisognosi, una mamma piena di bontà e disposta ha diffonde amore in un mondo di dolore.  Dopo un glorioso successo riscontrato con “MAMA LEONE”, Bino rileva solo nel 1997 che aveva scritto la canzone in onore di Madre Teresa di Calcutta.

Dalle 13/ Nel 2002 a Roma per la prima volta nei teatri veniva mostrato “Madre Teresa il musical”, il musical che parla della storia di Beata Madre Teresa di Calcutta e che ha riscontrato tantissimo successo tanto che è stato per due tour in Italia.

Arci Como WebTV continua domani. [Dario Onofrio, ecoinformazioni]

Per proporre i vostri contenuti:
ecoinformazionicomo@gmail.com
+39 3409867778

FAI IN MODO CHE SI POSSA PARLARE DI POLITICA E CULTURA ANCHE A FINE EMERGENZA: DONA ORA PER I CICOLI IN DIFFICOLTÀ.

La programmazione completa di Arci Como WebTV.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: