2 febbraio/ Un voto che interroga

Astensionismo e antipolitica sono tra le sfide più complesse con le quali misurarsi anche in vista delle elezioni per il rinnovo del Presidente e del Consiglio regionale che si terranno il 12 e il 13 febbraio. In questo contesto si è “interrogati” dal prossimo voto nell’orizzonte di una riflessione culturale e sociale che riguarda in particolare la tenuta e il futuro della democrazia.

Quattro realtà espressione dell’associazionismo di area cattolica, Acli, Ac, Caritas e CdO, d’intesa con la Consulta diocesana delle aggregazioni laicali e con i giovani del Laboratorio bene comune, hanno assunto l’impegno a promuovere un incontro con Giuseppe Riggio, direttore di Aggiornamenti Sociali, che si terrà il 2 febbraio alle ore 20.45 al Centro Card. Ferrari in Como .

Anche questa è una tappa del percorso che le aggregazioni laicali hanno da tempo promosso con diverse modalità e in diversi luoghi del territorio diocesano per promuovere e sostenere la cultura della cittadinanza attiva e la formazione all’impegno per il bene comune, coinvolgendo anche realtà non ecclesiali.

Nell’incontro del 2 febbraio sono poste a tema alcune domande, tra le quali l’identità e il ruolo dell’ente Regione alla luce della Costituzione e del dibattito in corso, il rapporto tra Regione e territorio, tra Regione e Stato, tra Regione ed Europa. In questo contesto verranno prese in considerazione alcune tematiche di particolare rilievo per la Regione Lombardia: sanità, povertà, lavoro, ambiente, giovani. [Acli, Ac, Caritas e CdO]

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: