Abiti usati

Vietata la solidarietà, anche usata

Colpire i poveri, negarne i diritti, perseguire chi li aiuta è la mission del governo di destra comasco. Lo confermano la maggior parte dei provvedimenti imposti a Como e anche l’ultima insana idea di chiedere una sorta di pizzo alle organizzazioni caritatevoli che si occupano di raccogliere abiti dismessi per donarli a chi non ne ha. Lo scandalo dell’appalto che imporrebbe per ciascun punto di raccolta centinaia di euro di tassa è stato denunciato da Bruno Magatti consigliere comunale della lista Civitas che il 29 aprile ha illustrato nuove proposte, destinate crediamo a essere ignorate se, come temiamo, il problema non solo l’incompetenza, ma la scelta deliberata e consapevole di colpire la solidiarietà.

(altro…)
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: