Nigeria

ARCI COMO WebTV/ “Èstate con noi”/ Skate football

Dalle 10/ Mara Cacciatori ci fa conoscere una variazione dello sport forse più seguito al mondo: lo “Skate Football”. E’ nato in Nigeria, dove oggi è  molto diffuso e grazie ad Albert Frimpong, un allenatore ghanese, che si è interamente dedicato a seguire e formare giocatori con disabilità, viene praticato anche in Ghana. Prevede le classiche regole di una partita di calcio,  con l’unica differenza che i sette (e non undici) giocatori di entrambe le squadre si muovono sul campo utilizzando uno skateboard. Si tratta di modo innovativo di considerare uno sport popolare come il calcio che permette anche a coloro che hanno limitazioni fisiche di divertirsi a far girare la palla mirando la porta dell’avversario.

I programmi del 2 agosto.

La programmazione completa di Arci Como WebTV.

9 giugno/ Arciwebtv/ Nativi e migranti insieme. Più cittadinanza attiva, più diritti/ Lo juju

Dalle 14/ Nativi e migranti insieme. Più cittadinanza attiva, più diritti. I ragazzi del progetto portano nel nostro programma una serie di video sui paesi d’origine dei migranti. Oggi Abby Basiouny ci presenta il trailer di un documentario sulla musica juju e sulla più grande performance di questo genere musicale realizzata in Nigeria, con artisti come King Sunny Ade, IK Dairo e Ebenezer Obey. La musica juju e uno stile musicale popolare nigeriana, derivato dalle percursioni di Yoruba. La parola juju o jiju deriva dalla parola “yoruba” e significa “lancio” o “lancio di qualcosa”. Questo genere musicale si è evoluto negli anni ’20 nei club ubani di tutti i paesi e si credeva fosse stato creato da Abdul Rafiu Babatunde King noto anche con il nome di Tunde King, il primo ad aver registrato canzoni di questo genere. Lo stumento principalmente usato dello juju è l’Iya Ilu, tamburo parlante.

Gli altri programmi del 9 giugno.

La programmazione completa di Arci Como WebTV.

ecoinformazioni on air/ Como contro la barbarie dell’integralismo

facciatapalazzocernezzi

Il servizio del 13 maggio di Gianpaolo Rosso per Radio popolare.  Ascolta il servizio audio Il Comune di Como vuole partecipare al movimento mondiale per la liberazione della ragazze rapite in Nigeria. Se ne è parlato nell’ultimo Consiglio comunale dando mandato alla Giunta di avviare azioni concrete per manifestare la solidarietà della città alle giovani donne simbolo del diritto all’istruzione contro la barbarie degli integralismi. Per il resto il Consiglio ha dibattuto della vendita di alcuni pezzi del patrimonio comunale senza arrivare ancora a concludere il capitolo alienazioni e senza toccare il nodo delle nomine necessarie per sostituire l’assessora al bilancio e il presidente del Consiglio dimissionari e per determinare il riequilibrio delle forze come richiesto dal Pd. Con la decisione della riunione dei capogruppo di far saltare il Consiglio di giovedì tutto è stato rinviato a lunedì prossimo quando se il sindaco darà la delega al Bilancio al capogruppo del Pd per il presidente del Consiglio potrebbe prevalere un nome della maggioranza non ostile alle opposizioni. [Gianpaolo Rosso, ecoinformazioni]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: