Sei vincitori per il bando “Incubatore d’impresa”

71 i progetti proposti al concorso promosso dalla Camera di Commercio di Como la scorsa primavera, i sei vincitori nel corso del mese si insedieranno a Lomazzo nel Parco Scientifico Tecnologico ComoNExT

«Lo scopo del Bando – spiegano da ComoNExT, una realtà che conta ormai 32 aziende insediate, per un totale complessivo di 186 addetti – è di fornire gli strumenti e agevolare la realizzazione di una buona idea in una vera e propria attività imprenditoriale, attraverso un percorso assistito di tre anni fornito dalla struttura di consulenza tecnica e manageriale di ComoNExT: favorire, quindi l’avvio di nuove attività, che poi dovranno proseguire ed essere in grado di svilupparsi al di fuori dell’Incubatore, pur potendo rimanere all’interno del Parco Scientifico Tecnologico».

La Commissione esaminatrice, composta da Giorgio Carcano, Pierluigi Della Vigna, Lucio Corbellini, Attilio Briccola, Stefano Poretta e Mauro Odorico, ha scelto le proposte «ritenute le più meritevoli e interessanti, anche sulla base della effettiva fattibilità tecnica dell’idea, della potenzialità di mercati, della sostenibilità economica e della sostenibilità finanziaria».

 

I vincitori:

E-zero – Green Project, servizio di consulenza per la progettazione e gestione di edifici ecosostenibili;

Voltalink, sistemi di monitoraggio e ottimizzazione della produzione energetica di impianti fotovoltaici;

PC Engineering, sistemi di purificazione in acqua o aria tramite ozono;

Riccardo Lora, due prodotti in pipeline: Eunuco (software integrato per sicurezza aziendale) e Lazzaro (sistema riconoscimento morti apparenti);

FlossItaly, servizi volti a facilitare l’adozione di software open source

Microenergy, nuovo materiale a basso costo ottenuto dagli scarti di lavorazione del rame con proprietà riscaldanti, sia attraverso passaggio di corrente sia attraverso microonde, e compatibile con gli alimenti.

(Le schede descrittive)

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: