Chiara Braga contro il blocco degli incentivi alle energie rinnovabili

Con una mozione e un’interrogazione Chiara Braga si oppone alla decisione del governo Berlusconi di bloccare gli incentivi alle energie rinnovabili. Per la deputata comasca del Pd «l’anticipazione al 31 maggio 2011 della scadenza, inizialmente prevista al 31 dicembre 2013, del terzo conto energia sul fotovoltaico, rinviando la definizione delle nuove tariffe incentivanti a un decreto del Ministro dello sviluppo economico, da emanarsi di concerto con il Ministro dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare entro il 30 aprile, determina il blocco degli investimenti in essere e delle linee di credito per le nuove iniziative.Rilevanti sono anche gli effetti sulle imprese dell’indotto; alcune imprese accusano perdite per la disdetta di commesse per centinaia di milioni di euro a seguito dell’emanazione delle nuove norme». Leggi il testo integrale della mozione del 14 marzo 2011.

 

Foto Carmen Àncora

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: