Guerrain Libia/ Il 2 aprile a Saronno

Giornata di mobilitazione nazionale contro la guerra in Libia, sabato 2 aprile a  Saronno alle 16 in Corso italia angolo Largo donatori del sangue manifestazione-presidio di solidarietà indetta da Socialismo rivoluzionario – Comitato solidale Agrado –  Saronno. Il documento che indice la manifestazione.«Per l’autodeterminazione dei popoli.

Milioni di persone nei paesi arabi hanno iniziato una rivoluzione che sta cambiando il mondo; soprattutto in Egitto piazza Taharir è stata un esempio di umanità associata a cielo aperto, dove donne, uomini, molti giovani, hanno cominciato a voler decidere il loro destino e messo in discussione un potere esistente da decenni autoritario e opprimente. Questa umanità indica la strada e la possibilità di autodeterminazione per tutti i popoli.

Gli Stati arabi stanno reagendo con violenza come in Siria, Yemen e Giordania, ma soprattutto in Libia, dove Gheddafi ha aggredito il suo stesso popolo a suon di bombe e l’Occidente interviene pesantemente con le armi, negando così di fatto, quanto affermato in piazza Taharir.

Temono l’autodeterminazione dei popoli!

Per questo è importante impegnarsi nella solidarietà con quanti lottano per la libertà e la dignità, contro Gheddafi e la guerra dei Paesi occidentali.

Per l’accoglienza.

La Terra è di tutti e nessuno è straniero! Alcune migliaia di fratelli e sorelle immigrati sono arrivati e stanno arrivando, in fuga da miseria e guerre. E’ necessario e giusto accoglierli, contrastando razzismo di stato e popolare e le campagne d’odio di Bossi e Berlusconi. Battiamoci per un’accoglienza umana e solidale, anche nelle nostre città, nei nostri ospedali e nelle nostre scuole. No a detenzioni in centri-lagher e ai respingimenti che sono già costati più di 10.000 morti in mare, grazie anche alla complicità tra lo Stato Italiano e Gheddafi.

 Per difendere la vita, basta nucleare in italia, in giappone, in francia, …..nel mondo!

Non si può continuare a morire per gli interessi economici e militari di Stati e aziende.   Fermiamo il nucleare che minaccia la vita di tutti: bombe e reattori che promettono solo morte. Il 12 giugno si deve tenere il referendum. No alla moratoria truffa  di un anno del governo Berlusconi. E che i “SI” vincano!» [Socialismo Rivoluzionario – Comitato Solidale Agrado Saronno  tel. 3479334549]

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: