Iantorno interviene sulla baruffa che lo ha visto protagonista in Consiglio comunale

«Ho ricevuto numerose e significative manifestazioni di solidarietà morale per quanto accaduto – scrive in una lettera ala stampa – tra cui anche quella personale dei consiglieri Claudio Corengia e Veronica Airoldi che pubblicamente e con sincerità ringrazio»

Il consigliere democratico ritorna sullo scontro con l’esponente di Adesso Como Alessandro Rapinese nell’ultimo Consiglio comunale comasco di giovedì 31 marzo.

«La mia reazione alle offese era intenzionalmente diretta a tutelare anche l’onore e il decoro di tutti gli altri amministratori di Como e quindi della istituzione di fronte a parole e atteggiamenti troppo spesso gratuitamente ingiuriosi e offensivi sul piano personale – prosegue il consigliere comunale comasco –, in assenza di un efficace ruolo di garante che dovrebbe svolgere il presidente Pastore. Nel caso in cui la mia reazione avesse negativamente lambito la immagine della Istituzione alla quale mi onoro di appartenere ciò sinceramente mi dispiacerebbe e non avrei alcuna remora ad affermarlo anche perché del tutto non intenzionale essendo il fine del mio agire unicamente diretto alla tutela del decoro del consiglio».

«Crediamo che la provocazione di chi ha sbeffeggiato te, ma con te tutti noi – è un passaggio della lettera di solidarietà del capogruppo del Pdl Claudio Corengia e della sua compagna di partito Veronica Airoldi –, meritasse una pesante censura da parte del Presidente del Consiglio comunale, che invece , ancora una volta, ha deciso di abdicare al suo ruolo di tutela dei diritti e della dignità di tutti i consiglieri comunali».

«È ora compito di tutti gli amministratori comunali – conclude Iantorno – fare quanto possibile affinché le riunioni del consiglio comunale siano efficaci e utili e assicurino alla Comunità di far avere in questo scorcio di mandato il massimo dei risultati utili possibili ed è questo l’impegno che assumo e che chiedo a tutti i colleghi amministratori di assumere».

«Mi aspetto che certe cose non accadano più – ha dichiarato la neo-segretaria provinciale del Pd Savina Marelli –  e mi aspetto anche che non si riesca a non cadere nelle provocazioni».

 

1 thought on “Iantorno interviene sulla baruffa che lo ha visto protagonista in Consiglio comunale

Comments are closed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: