Festival internazionale del giornalismo

Si è aperta il 13 aprile la quinta edizione dell’evento che si svolge a Perugia e che propone incontri-dibattito, tavole rotonde, interviste, presentazioni di libri, workshop, proiezioni di documentari, concorsi, premiazioni e mostre. Più di 300 giornalisti da tutto il mondo si sono dati appuntamento nel capoluogo umbro per discutere di giornalismo, di attualità e di problemi dell’informazione. Tanti i giovani coinvolti, con oltre 200 studenti e appassionati di giornalismo che faranno da volontari per la gestione e la copertura mediatica del festival, che si chiuderà domenica 17 aprile. Tra i tanti ospiti, anche Roberto Saviano, Milena Gabanelli e Eugenio Scalfari. Per ecoinformazioni partecipa Barbara Battaglia.

Più di cento tra incontri, presentazioni, dibattiti, mostre ed eventi di vario tipo, con oltre 300 giornalisti – e molti più appassionati, studenti e giovani aspiranti professionisti della comunicazione – da tutto il mondo. Si tratta della quinta edizione del Festival Internazionale del Giornalismo di Perugia, che si svolge dal 13 al 17 aprile nel centro storico del capoluogo umbro, con ingresso libero e aperto a tutti. Nel corso della kermesse circa 200 studenti e appassionati di giornalismo tra i 15 e i 26 anni, provenienti da diversi Paesi, si occupano come volontari dell’organizzazione e della copertura mediatica del festival. «Una vera e propria community – come si legge nel comunicato di lancio del festival – nata e organizzata attraverso i social network, Twitter e Facebook su tutti – che in quest’anno si è consolidata e vive dentro e fuori la rete indipendentemente dal festival». Tantissime le firme famose presenti a Perugia in questi giorni: da Giulio Anselmi, presidente dell’Ansa, a Peter Horrocks, direttore della Bbc World Service, da Lucia Annunziata, editorialista de La Stampa a Concita De Gregorio, direttore de L’Unità, passando per i giornalisti Aldo Cazzullo, Peter Gomez, Riccardo Iacona, fino ad esperti di comunicazione come Sam Graham Felsen, direttore del blog della campagna presidenziale di Barack Obama 2008. Non solo, perché a Perugia sono arrivati e arriveranno altri nomi celebri del mondo della politica, dell’attualità, delal cultura, come Massimo Ciancimino, figlio di Vito Ciancimino, il ministro Giorgia Meloni, il vignettista Vauro, il vicepresidente della Commissione europea Antonio Tajani, il governatore della Puglia Nichi Vendola…

Si inaugura inoltre quest’anno la collaborazione con Agoravox, il primo sito europeo di giornalismo partecipativo realizzato da redattori volontari e non professionisti. E a proposito di “media alternativi” ampio spazio sarà dato a Wikileaks, con un symposium ad hoc.

Si parlerà poi di giornalismo d’inchiesta, economico, di informazione e diritti umani, di libertà di espressione in rete, new media, giornalismo partecipativo, gastronomico, della relazione media-potere, del ruolo delle donne nella società e del loro rapporto con il potere.

Ed ancora si discuterà dell’Italia, dello stato di salute dell’informazione e del conflitto di interessi, di web e social network, di cultura televisiva, cronaca nera, fotogiornalismo, di giovani e di “fughe di cervelli”, del rapporto tra Stato e mafia…

Il programma completo e tutte le informazioni sono reperibili su: http://www.festivaldelgiornalismo.com/.

Anche ecoinformazioni sarà presente al Festival con la sua giornalista Barbara Battaglia.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: