Liberate subito Vittorio Arrigoni!

Le Donne in nero di Como, l’Arci e moltissime altre associazioni e movimenti pacifisti hanno già aderito all’appello dell’Associazione per la Pace che riportiamo integralmente. «Abbiamo appreso con orrore e sgomento del rapimento del volontario italiano Vittorio Arrigoni. Facciamo appello al governo di Gaza, al premier Ismail Haniyeh e a tutte le autorità responsabili nella Striscia perché intervengano immediatamente in una negoziazione con i gruppi responsabili del rapimento di Vittorio. Facciamo appello al nostro governo perchè attivi ogni canale possibile e si metta in relazione con l’autorità palestinese di Gaza e si adoperi nel contempo per la fine dell’assedio di Gaza. Il lavoro di Vittorio e con lui di tutti i volontari dell’International Solidarity Movement è un lavoro quotidiano di responsabilità e grande umanità, accanto alla popolazione di Gaza, sottoposta alla punizione collettiva e ad un assedio illegale e brutale da parte del governo di  Israele. Un lavoro di documentazione delle quotidiane violazione dei diritti umani della popolazione palestinese di Gaza e di accompagnamento dei contadini e dei pescatori di Gaza impossibilitati a lavorare la terra e a pescare da parte dell’esercito israeliano.

Vittorio deve tornare con noi ed essere liberato.

Anche da Gaza giungono appelli da parte della società civile perchè Vittorio sia liberato, e ci chiedono  di comunicare al mondo  di non confonderli  con i gruppi estremisti che hanno rapito Vittorio Arrigoni.

 Restiamo umani». [Associazione per la Pace]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: