Rosse rosse per le vittime dei naufragi

Una delegazione delle Donne in nero è stata ricevuta giovedì 14 aprile alle 21 dal sindaco di Como Stefano Bruni. L’incontro, che si è svolto a margine del Consiglio comunale, ha permesso alle pacifiste lariane di consegnare al primo cittadino un mazzo di rose rosse in ricordo delle vittime dei naufragi nel Mediterraneo e la Letteraaperta alla donne e agli uomini della provincia di Como e alle donne e agli uomini che ci rappresentano nelle istituzioni locali. Siamo stanche di guerra. Siamo stanche di cimiteri marini. Siamo per l’accoglienza di tutte e di tutti. Qui. Adesso. Se non ora quando?All’incontro ha partecipato anche il consigliere di Paco Bruno Ma gatti che si è fatto interprete della volontà delle Donne in nero di chiedere l’attivazione della necessaria accoglienza verso chi fugge dalla guerra e dalla povertà.

Il sindaco ha apprezzato l’iniziativa sottoscritta anche da Ife, La RosaBiancae il Comitato lombardo per la vita indipendente delle persone con disabilità di Como e ha affermato di condividere il dolore per le vittime dei naufragi nel Mediterraneo. Bruni ha dichiarato la sua disponibilità all’accoglienza verso i profughi, ma anche il dissenso verso un’apertura generalizzata che a suo avviso determinerebbe problemi.

2 thoughts on “Rosse rosse per le vittime dei naufragi

  1. Grazie alle Donne in Nero per questo intervento.

    Naturalmente il sindaco é pronto ad accogliere le persone in gravi difficoltà purchè siano presi in considerazione i suoi “sì.. però…ma…” “vorrei tanto ma non posso…” “bisogna distinguere” etc. etc.
    Sono proprio stufa della pietà pelosa. Ora più che mai,nonostante lo scoraggiamento, bisogna prendere “parte” con decisione e tutta la forza morale
    possibile. Lo ricordo soprattutto a me stessa.
    Cari saluti, nella condivisione del dolore per la morte di Vittorio.
    Lidia

Comments are closed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: