Fedele alla linea/ 31 maggio

fedelechiaraAuto Rock Produzioni presenta Fedele alla linea, il documentario dedicato a Giovanni Lindo Ferretti. Il film ripercorre tutta la carriera dell’artista, dai Cccp agli ultimi lavori solisti, compreso Saga, canto dei canti, un progetto dedicato al rapporto tra uomo e cavallo. Autore è il regista Germano Maccioni, che è andato nella casa di Cerreto Alpi di Ferretti, l’ha seguito nelle sue giornate appenniniche e l’ha intervistato per farsi raccontare tutta la sua storia. Appuntamento venerdì 31 maggio alle 22 alla Cooperativa Moltrasina a Moltrasio. Proiezione e data unica in provincia di Como. Ingresso 5 euro. A fine proiezione, Sandro “Sench” Bianchi (voce e basso Potage) dialoga col pubblico e con Andrea Quadroni (Ecoinformazioni) La sala è piccola, è consigliabile la prenotazione a: info@autorockproduzioni.com. Guarda il trailer

«Fedele alla linea – scrivono i produttori – è un film in forma di dialogo, forte di un’alchimia che permette di intravedere quegli spazi, fisici e non, abitualmente celati e scorgere prospettive inusuali sulla persona. Al tempo stesso un’occasione alta per affrontare tematiche e concetti ricorrenti nella mia ricerca. Pensiero politico-intellettuale forte e attitudine punk, cristianesimo e comunismo, musica popolare e letture salmodianti, palcoscenico e stalla: questioni esistenziali e storie famigliari che tratteggiano un percorso anticonformista, coerentemente controcorrente. Ritrarre un poeta contemporaneo tra i più carismatici e sfuggenti degli ultimi decenni. Raccontare la saga umana e artistica di Giovanni Lindo Ferretti per restituire la complessità di un personaggio che ancora oggi riesce a scatenare sentimenti e opinioni contrastanti». Per il regista Germano Maccioni « Fedele alla linea è un film in forma di dialogo, forte di un’alchimia che permette di intravedere quegli spazi, fisici e non, abitualmente celati e scorgere prospettive inusuali sulla persona. Al tempo stesso un’occasione alta per affrontare tematiche e concetti ricorrenti nella mia ricerca». [Andrea Quadroni, ecoinformazioni]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: