Molteni: «Buche, buche solo e ancora buche!!! Ora basta!!!

mario molteniDopo le dichiarazioni dell’attore George Clooney sul cattivo stato delle strade comasche, il consigliere comunale della lista Per Como Mario Molteni lo invita a passare anche dal quartiere di Sagnino: «Ti aspettiamo con gioia nel nostro bel quartiere caro George, ma, anche qui, attento alle buche»

Di qui l’ironia sullo stato del manto stradale: «Di questo passo si potrà organizzare il primo campionato del mondo di slalom speciale in moto tra le buche». «Per dare risalto e specificità all’esclusività del luogo, in particolare a Sagnino, come le vere piste da sci anche qui ci sono, oltre le “blu” e le “rosse” le c.d. “nere” – prosegue lo scritto –, per i non esperti specifichiamo che: Si definisce un pista nera, una pista molto impegnativa, riservata assolutamente allo sciatore (in questo caso motociclista) esperto, il quale deve essere in grado di fondere insieme le sensazioni e le gratificazioni che il percorrere un tracciato così impegnativo dà, con la massima prudenza e concentrazione, per evitare di esporre se, e gli altri sciatori (motociclisti) ad inutili rischi».

«Qualcuno potrebbe riderci sopra, ma da ridere non c’è proprio nulla, anzi… La situazione è pericolosa – precisa Molteni – Da mesi e mesi e mesi sollecito interventi in Consiglio comunale ma tutto tace. A giugno sono state depositate 300 firme di cittadini che facevano presente al sindaco la situazione drammatica di via Segantini ed altre vie con la richiesta di un intervento urgente almeno nei tratti peggiori».

«Da allora zero risposte. Tutto tace. Alla faccia del dialogo e partecipazione – fa un affondo il consigliere di Per Como –. Quel che è peggio è che nulla è in previsione per risolvere il pericolo». [md – ecoinformazioni]

1 thought on “Molteni: «Buche, buche solo e ancora buche!!! Ora basta!!!

  1. Non ci sono soldi, non ci sono soldi, non ci soldi. Però si continua a mantenere una autosilos, quello in Val Mulini, che ogni anno causa una perdita di migliaia di euro invece di trovare un’alternativa (chiusura, vendita, cambio destinazione d’uso) che eviti alle casse comunali di svuotarsi.

Comments are closed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: