L'ICCE_10_GSabato 21 e domenica 22 settembre, a Villa Guardia,  si terrà la decima edizione de L’isola che c’è, fiera delle relazioni e delle economie solidali, organizzata da l’associazione L’isola che c’è – rete comasca di economia solidale e Associazione del volontariato comasco – Centro servizi per il volontariato. Due giorni di riflessioni, confronto e incontri, nella cornice del parco comunale di Villa Guardia animato, in occasione del decennale, da luci e suoni. Leggi il programma. Vai al blog News km zero leggi le anteprime e segui in diretta la Fiera. Sfoglia on line la mappa Como EquoSolidale

Partecipano alla Fiera 180 espositori tra produttori locali e realtà legate all’economia solidale. Negli stand prodotti eco-bio, degustazioni, lezioni di creatività, moda etica, il laboratorio tattile dell’Unione ciechi e suggerimenti per uno stile di vita rispettoso dei diritti e dell’ambiente. Le associazioni, dopo aver condiviso idee e obiettivi, propongono momenti di dibattito e convegni. C’è chi affronterà il tema delle energie rinnovabili e chi quello dell’agricoltura biologica, altri incontri sono orientati alle relazioni e alla sostenibilità. Quest’anno la crisi incrocia l’economia solidale e diventa occasione per fermarsi e capire se e come la comprensione di una economia alternativa e le sue diverse prassi possono dimostrarsi strumenti efficaci per superare il sistema economico tradizionale e affacciarsi ad una nuova e diversa concezione della società. Nel corso della Fiera si susseguono momenti in cui questi temi vengono affrontati da diversi punti di vista. Si comincia sabato dalle 9.30 alle 16.00, si terrà il primo incontro di presentazione di Hungry for Rights, progetto europeo che vede la partecipazione di numerosi partner internazionali con l’obiettivo di rafforzare il ruolo delle filiere alternative del cibo e sostenere le proposte della società civile. Si tratta di uno spazio aperto di riflessione ed azione partecipata sulle nuove sfide legate alla produzione, alla distribuzione e al consumo di cibo. Parteciperanno gruppi di consumatori, produttori agricoli, staff e amministratori degli enti locali, organizzazioni della società civile, associazioni di migranti, Ong e tutti i soggetti che a vario titolo si occupano di sistemi agro-alimentari. La partecipazione è libera previa iscrizione via mail all’indirizzo eas@manitese.it. Per i presenti è previsto un buffet gratuito a cura di cooperativa Corto Circuito. Sempre sabato 21, la rete di realtà che partecipa al progetto Coinvolgi invita alle ore 14.30 ad una tavola rotonda sul problema delle nostre carceri e sulle possibili applicazioni della giustizia ripartiva “La giusta cura, non solo carcere. Misure alternative alla pena detentiva”. Intervengono Carlo Cecchetti, magistrato sezione penale Tribunale di Como, Grazia Mannozzi docente diritto penale Università dell’Insubria, Cecco Bellosi, coordinatore educativo Comunità Il Gabbiano.Modera l’incontro Martino Villani direttore CSv Como. A seguire, sempre sabato alle 17.30, un incontro sulla finanza alternativa e sostenibile con Ugo Biggeri, presidente di Banca Etica dal titolo “Con i miei soldi: la finanza Etica sostiene l’economia onesta”. Domenica, dalle ore 11.00 alle 13.00, il Coordinamento comasco delle realtà di accoglienza per minori (associazione no profit composto da 21 realtà di accoglienza che offrono specifiche opportunità di accoglienza ai minori e alle loro famiglie) invita alla tavola rotonda “Il ruolo della famiglia nella comunità educante”. L’evento vuole sensibilizzare le famiglie, il territorio, le istituzioni provinciali in merito al contributo che ognuno può dare all’educazione di tutti e non solo dei suoi figli. Relatore principale e coordinatore della tavola sarà Padre Luigi Bassetto psicopedagogista, animatore centro spiritualità San Girolamo Miani Somasca. Con lui, a coordinare l’evento, sarà presente Paolo Bustaffa, giornalista. Interverranno inoltre: Manuela Tomisich, psicologa, docente presso la scuola di specializzazione in psicologia dell’Università Cattolica di Milano, i coniugi Antonio Melli e Ellen Metzger, famiglia affidataria, i coniugi Carlo Alberto Caiani e Sara Pedroni, della Casa famiglia Alla Cascina casa S. Girolamo, alcuni figli del condominio solidale Comunità Le Vigne, – un rappresentante dell’ufficio scolastico distrettuale di Como. Nel pomeriggio tavola rotonda: “L’economia del noi: nuovi modelli di sviluppo crescono”. Riflettori puntati sull’economia delle relazioni e i nuovi modelli di sviluppo che stanno emergendo. Gaetano Sateriale, politico, saggista e collaboratore Ires Cgil, Guido Viale, economista ambientale, Emilio Novati, Altreconomia e Equo Mercato e Andrea Calori, Politecnico di Milano e Presidente Urgensi, si confrontano sulle strade che possono condurre ad un ben-essere sostenibile e sul ruolo che ognuno di noi può giocare nel futuro. Insolito invece uno speciale invito per il tè, previsto in entrambi i giorni, per esplorare l’economia declinata al femminile con il percorso “Voci di donne”. Giovani donne che tornando alla terra e all’ allevamento hanno saputo inventarsi una nuova esistenza e benessere; donne migranti che arrivano e partono, verso lavori sempre nuovi e qualificati; donne che attraverso creatività e fantasia trovano nuove risorse; infine donne che tutti i giorni come giocolieri sostengono famiglia, nonni, bambini, casa e lavoro. Obiettivo delle tavole rotonde aperte che si susseguono per i due giorni della fiera è creare e comunicare una cultura che metta in luce competenze e talenti femminili, per incidere sull’ immagine stereotipata che ancora lega e limita il ruolo delle donne. Tutt’intorno ruota un mondo di attività, proposte, idee. I bambini sono coinvolti in laboratori didattici e creativi, baratto di giochi, micro corsi di musica. Per loro sono previsti tre laboratori di narrazione con Fata Morgana e tre di giocoleria spettacolare. [aq, ecoinformazioni]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: