Un itinerario per Pasolini nel video-omaggio di Mario Bianchi

Nel video-omaggio di Mario Bianchi presentato al Broletto di Como nell’ambito delle manifestazioni pasoliniane organizzate dall’Arci è racchiuso un possibile itinerario di orientamento nell’opera di questo grande protagonista della cultura italiana del Novecento.

Un itinerario che ovviamente non è banalmente neutrale; nelle scelte delle sequenze da riproporre, e della parole da riascoltare, si fa evidentemente tesoro di un rapporto privilegiato con l’autore, tanto che Mario Bianchi lo chiarisce fin da subito: “Il Vangelo secondo Matteo è l’opera che mi ha cambiato la vita”. Ma se al centro dell’omaggio c’è proprio il Vangelo, con la scena della crocifissione poi reiterata nella drammatica “parodia” dell’episodio La ricotta (dal film RoGoPaG), attorno ci sono altri “miti” del cinema pasoliniano di cui non è difficile rintracciare un possibile asse centrale nella “relazione”: il rapporto con la madre (sottolineato da una bella sequenza, a sua volta omaggio pasoliniano, da I cento passi di Marco Tullio Giordana), il rapporto tra generazioni, il rapporto tra mondi (con la straordinaria visione profetica di Alì dagli occhi azzurri). L’esplicitazione metaforica di questo è – ci pare – nella lunga sequenza di Franco Citti/Edipo guidato da Ninetto Davoli.

C’è poi il Pasolini politico, con la sua lucida invettiva contro la società dei consumi e la sua un po’ meno convincente sopravvalutazione della cultura rurale; c’è il Pasolini teorico, con la sua spiegazione delle caratteristiche linguistiche del cinema; c’è il Pasolini poeta, con i suoi versi, ma anche con le sue visioni (e la musicalissima “straziante bellezza del creato”). C’è l’Africa e ci sono le borgate di Roma.

E la complessità dell’opera e della personalità di Pasolini è sottolineata dall’autorappresentazione del regista-autore come Giotto nel Decamerone: un Giotto che prima di dipingere è impegnato nell’ideare.

Tutto questo in circa mezz’ora di immagini e parole. È un itinerario, certo, e sicuramente non completo. Ma davvero non è poco. [Fabio Cani, ecoinformazioni]

Pasolini-MarioBianchi

Mario Bianchi durante la presentazione del suo video-omaggio a Pasolini

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: