19 ottobre/ Una nuova Pace di Lomazzo

sel-genericoPer una nuova Pace (Parliamoci, Ascoltiamoci, Confrontiamoci, Emancipiamoci) di Lomazzo dopo quella del 1286, Sinistra ecologia libertà invita domenica 19 ottobre dalle ore 16 nella sala Garibaldi in  piazza IV novembre 2 a Lomazzo al primo di una serie di incontri per  incoraggiare un avvicinamento  tra le diverse  componenti della nostra società affinché non si alimentino  tensioni tra i pochi ricchi e i tanti (vecchi, nuovi e futuri) poveri, tra i tanti giovani senza un futuro  e quei lavoratori o pensionati “troppo” tutelati,tra cittadini sfiduciati e politici percepiti come cinici fannullonioppure tra chi, con orgoglio,abita queste terre da generazioni e chi viene da luoghi più o meno lontani portando con sé un bagaglio  di abitudini e valori distanti dai “canoni tradizionali”».  Leggi il comunicato.

«Per una nuova Pace di Lomazzo dopo quella del 1286.  Pace: Parliamoci, Ascoltiamoci, Confrontiamoci, Emancipiamoci. Prima iniziativa domenica 19 ottobre dalle ore 16 nella sala Garibaldi in  piazza IV novembre 2 a Lomazzo.

Nel lontano 1286 i comuni di Como e di Milano, da sempre in guerra tra loro, sancirono a Lomazzo, terra di frontiera e di disputa, una storica e duratura pace.

A distanza di più di sette secoli è evidente che la storia ha insegnato ben poco al genere umano perché, purtroppo, guerre dichiarate o subdolamente mascherate flagellano ancora il nostro pianeta, seminando morti, distruzioni e povertà.

Tutto ciò ci sembra distante ma il crescente peggioramento della nostra qualità della vita  potrebbe, come è già successo in un passato non lontano, provocare conseguenze incontrollabili e molto spiacevoli.

Noi pensiamo che sia necessario incoraggiare un avvicinamento  tra le diverse  componenti della nostra società affinché non si alimentino  tensioni tra i pochi ricchi e i tanti (vecchi, nuovi e futuri) poveri, tra i tanti giovani senza un futuro  e quei lavoratori o pensionati “troppo” tutelati,tra cittadini sfiduciati e politici percepiti come cinici fannullonioppure tra chi, con orgoglio,abita queste terre da generazioni e chi viene da luoghi più o meno lontani portando con sé un bagaglio  di abitudini e valori distanti dai “canoni tradizionali”.

Abbiamo, di conseguenza, pensato di partire proprio da questi ultimi (in tutti i sensi?!) attraverso l’organizzazione di  un ciclo di incontri con esponenti di diverse comunità straniere presenti a  Lomazzo, affinché ciascuno di essi possa raccontare un po’ del proprio Paese d’origine con dignità e fierezza ma, ci auguriamo,  anche con una buona dose di disponibilità al dialogo e alla collaborazione con i “lomazzesi doc” nonché con gli appartenenti alle altre  comunità.

Cominceremo domenica 19 ottobre (dalle ore 16 presso la sala Garibaldi, piazza IV Novembre  n.2)con la comunità marocchina, perché trattasi della più numerosa.

Se è vero che in quel lontano 1286 la pace tra Como e Milano sembrava un’utopia, perché non proviamo tutti ad armarci di buona volontà e tolleranza per cercare di sancire quella pace sociale che renderebbe il nostro territorio  ancora più bello e più vivibile?» [Sel Federazione provinciale Como]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: