Giorno: 17 Ottobre 2014

Il mio nome è Bach

Locandina BachArmonie di musica e immagini in 4 film d’autore rassegna organizzata dalla Provincia di Como, in collaborazione con Fondazione cineteca italiana, Università popolare di musica di Como, Teatro sociale di Como, Lunedì del cinema, a ingresso gratuito fra ottobre e novembre.

 

Programma:

Lunedì 20 ottobre alle 21 al Teatro sociale di Como, in piazza Verdi a Como, Solaris di AndreiJ Tarkovskij;

Giovedì 13 novembre alle 21 al Cinema Astra di Como, in viale Giulio Cesare a Como, Il Vangelo secondo Matteo di Pier Paolo Pasolini;

Giovedì 20 novembre alle 21 al Cinema Astra di Como, in viale Giulio Cesare, Il mio nome è Bach di Dominique de Rivaz;

Venerdì 21 novembre alle 21 alla Casa della musica di Como L’Offrande Musicale BWV 1079 di Andy Sommer, direttore musicale Jordi Savall. [md, ecoinformazioni]

Politici e ambientalisti con Legambiente contro il consumo di suolo

consumodisuoloL’introduzione del presidente di Legambiente di Como Michele Marciano ha aperto in biblioteca a Como il convegno Non consumare suolo.  Un ampio pubblico ha seguito dalle 17  alle 20 gli interventi, moderati da Silvana Verga e Andrea Rinaldo, di Roberto Corti, sindaco di Desio; Guido Montanari, assessore all’Urbanistica Comune di Rivalta; Paolo Pileri, Dastu Politecnico di Milano, Crcs; Damiano Di Simine, presidente Legambiente Lombardia, Lorenzo Spallino, assessore all’Urbanistica Comune di Como; Luca Gaffuri, consigliere Pd Regione Lombardia. Presto on line su ecoinformazioni l’articolo sul Convegno. Presto on line su Altra Como i video integrali dell’iniziativa.

Guarda l’anteprima fb dell’intervento di Michele Marciano.

 

Affari e corruzione contro l’ambiente/ Renzi rottama l’Italia

cop_ROTTAMAITALIA_LRIn preparazione dell’incontro del 17 ottobre in biblioteca a Como contro l’attacco all’ambiente, può essere utile la lettura dell’autorevole studio presentato da Altraeconomia che correttamente chiama Rottama Italia il decreto imposto da Renzi col titolo Sblocca Italia.
«Sedici grandi “firme” prendono posizione sul decreto “Sblocca-Italia”, che -nel tentativo di “rilanciare” l’economia italiana- rischia di essere un pesante contributo alla devastazione del paesaggio, e un regalo alle lobby.
Un libro -corredato da 13 vignette dei più graffianti autori satirici italiani- disponibile gratuitamente in formato pdf, affinché -mentre il decreto viene discusso in Aula -, si apra il dibattito nel Paese e lo Sblocca-Italia (che in realtà è un “Rottama-Italia”) si possa fermare». Leggi e scarica da Altraeconomia.

Video/ Scuola a Cantù/ Andrea Ichino propone la privatizzazione integrale

ichinoCon il saluto del sindaco Claudio Bizzozero che ha dedicato l’iniziativa alla memoria del 16 ottobre 1943 (rastrellamento del ghetto di Roma)  e l’introduzione di Antonio Silva si è aperto il 16 ottobre il convegno sulla scuola al teatro San Teodoro di Cantù. Nei primi interventi di Colosio e Ichino proposte nate dalla subordinazione al modello di privatizzazione della scuola, una via di mezzo tra localismo e aziendalismo del tutto anacronistico e fortunatamente, nel caso di Andrea Ichino, del tutto irrealizzabili persino per un governo come quello Renzi. E’ seguita l’illustrazione da parte della preside del Fermi di Cantù Erminia Colombo di una proposta di nuova architettura dell’intera scuola italiana con un filo conduttore chiaro: evetare in ogni caso che le persone più fragili debbano “ripetere” anni di studio e tentare la realizzazione dell’articolo 3 della Costituzione. Presto on line sul canale di ecoinformazioni video dell’iniziativa.

Renzi truffa la scuola

labuonascuolaPer una buona scuola davvero, l’iniziativa, organizzata da Sel, con Mimmo Pantaleo, segretario Flc-Cgil, Alessia Petraglia senatrice Sel, Tino Magni, presidenza Sel, Anna Toffoletti e tanti altri/ e a Lecco giovedì 16 ottobre nel salone della Cgil di Lecco pieno di lavoratori e lavoratrici della scuola. L’incontro ha messo in luce tutti gli aspetti negativi, anticostituzionali e per certi versi eversivi della proposta di Renzi per la scuola. Particolarmente duro il giudizio di Pantaleo ha  denunciato i disastri che deriveranno dall’applicazione della ricetta iperliberista e paleoaziendalista del governo giudicando «una grande truffa» la cosiddetta consultazione nella quale in realtà nessuno può davvero dichiarasi contrario alle proposte imposte da Renzi. Presto on line su ecoinformazioni tutti gli altri video della serata.

 

Guarda i video di tutti gli altri interventi sul canale di ecoinformazioni.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: