Cisl dei laghi/ Conferenza dei RLS delle province di Varese e Como

cisl dei laghiMercoledì 19 novembre presso l’auditorium Aldo Moro di Saronno si terrà la prima conferenza dei rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza (RLS) della Cisl dei Laghi. La Conferenza ha l’obiettivo di unificare le precedenti esperienze fatte nel settore della salute e sicurezza nei Luoghi di lavoro delle province di Como e di Varese, i territori che si sono unificati all’interno dell’unica struttura sindacale. La Conferenza sarà anche il luogo di condivisione dell’indirizzo delle politiche di settore individuate dalla segreteria della Cisl dei Laghi di concerto con i propri sindacati di categoria. In particolare quest’anno, anche in riferimento al documento unitario di Cgil-Cisl-Uil votato nell’ultima Conferenza Nazionale dei RLS di Bologna (ottobre 2014), la Cisl proporrà ai propri RLS un’azione che non si fermi al solo controllo del rispetto della normativa vigente, ma utilizzi la contrattazione per andare oltre, almeno su quattro obiettivi:
– miglioramento dell’organizzazione del lavoro in considerazione della differenza di genere e dell’allungamento della vita lavorativa, prodotta per effetto dell’applicazione della riforma Fornero;
– attenzione particolare alla valutazione del rischio collegato allo stress-lavoro correlato a partire dalla promozione di momenti specifici di informazione dei lavoratori;
– inserimento in azienda di una procedura di rilevazione dei mancati infortuni, sulla base della quale introdurre modifiche all’organizzazione del lavoro, raccogliendo anche le proposte e il contributo dei lavoratori;
– negoziazione di politiche attive della promozione complessiva della salute dei lavoratori, per il loro benessere fisico, mentale e sociale, diffondendo nelle aziende il progetto regionale Aziende che promuovono la salute (APS-WHP), a cui già hanno aderito non poche aziende delle province di Como e Varese. C’è infine la consapevolezza che questa linea contrattuale potrà anche valersi degli importanti incentivi dell’Inail, che premiano quelle aziende che decidono volontariamente di investire in sicurezza, con il coinvolgimento dei lavoratori e delle loro rappresentanze, più di quanto è richiesto dalla norma legislativa. La promozione della salute e sicurezza per i lavoratori si può sposare quindi anche con la riduzione dei costi aziendali. [Sergio Moia – Cisl dei Laghi]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: