Intervista/ Toubab Seve e i mattoni solidali

BannerSito-300x133Non concede soste l’attività de I bambini di Ornella, né mai si ferma Severino Proserpio che da qualche giorno in Italia si muove per tessere i fili della solidarietà con Les enfant de Ornella che ormai intrecciano non solo Como e Kelle (Senegal) ma anche Caserta, la Sicilia e tanti altri luoghi dove persone e associazioni costruiscono progetti e  azioni di solidarietà qui e in Africa. Così per restare solo nel Comasco il 7 dicembre grande concerto Gospel a Villa Olmo, sabato 13  Cavalchiamo un  sorriso al Teatro Smeraldo di Montano Lucino alle 21 con Falco della Rupe (Graziano Castaldi) che si esibirà anche in un’interpretazione de A livella di Totò,  e già si annuncia un nuovo appuntamento per il 17 gennaio ancora a Villa Olmo. Abbiamo chiesto a Seve, così viene chiamato il toubab- comasco più impegnato per i Diritti umani  di Kelle di raccontarci la sua Africa e come vede la sua Italia. Ci ha parlato delle novità e dei progetti di espansione delle attività del Centro Giovanni Quadroni, di Sofhie Diop, venuta a Como per contaminare di tecniche lombarde la sua cucina africana, della psicosi di Ebola che ingiustamente spaventa i volontari e della lotteria solidale Adotta un mattone in Senegal.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: