Ritorna il baratto alla Caserma de Cristoforis

10991385_944434185576833_1176102423328965668_nPer la terza volta, il baratto e il riuso occupano pacificamente i luoghi della Caserma De Cristoforis. Unico inconveniente il maltempo, che però non ha pregiudicato l’esito della giornata. Guarda le foto de L’Isola che c’è.

Le persone, cinquecento circa, hanno portato abiti, accessori, libri, fumetti, dvd, giochi ancora in buono stato inutilizzati e li hanno scambiati con altri oggetti  più interessanti. Tutto senza spendere un euro e con un notevole beneficio per l’ambiente.  Tutte le attività proposte erano gratuite: danze popolari, bolle di sapone con materiali di riuso, teatrino di ombre cinesi e altri laboratori per bambini.
Attivo lungo tutto il giorno servizio bar, spazio bebè con “pannolinoteca” e sportello energia per chiedere gratuitamente consulenze sull’energia.
Sono stati scambiati solo oggetti in buono stato e puliti, al massimo cinque a persona. I beni non ritirati al banco di accettazione per il baratto sono statI lasciati alla cooperativa “Si può fare” di Como, presente tutto il giorno con uno stand, e regalati per fini sociali.
Prossimo appuntamento all’ insegna del baratto: domenica 25 ottobre, sempre alla Caserma de Cristoforis
Organizza L’isola che c’è in collaborazione con il progetto ”Radici e Ali”; promuove Lavoro e Solidarietà, Questa Generazione, LasQuolachevola, Auser e Acli Como; aderiscono scout Cngei Como 1 e Como 2, Famiglie in Cammino, Si Può Fare, Tutti in Piazza Fra Due Ore, Battito d’Ali, Nascere Bene Vivere Meglio e Garabombo.
[aq, ecoinformazioni]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: