Anche Eleonora Fiorenza, Chiara Braga, Tiziana Pesce e La banda Bassotti dicono no

nonazicantùL’opposizione all’idea, con il permesso del sindaco Claudio Bizzozero, di trasformare Cantù in un luogo privilegiato del nazifascismo, non piace proprio a nessuno e diventa un caso nazionale con la mobilitazione di parlamentari europee e italiane, con l’adesione di moltissime organizzazioni anche oltre i confini della provincia di Como. Sono infatti già 130 le adesioni alla mobilitazione contro l’adunata di Fn prevista a settembre a Cantù. Tra esse tutte le Anpi, tutti i sindacati, tutte le sfumature del centrosinistra e della sinistra e un bel pezzo di società civile (tra esse l’Arci della lombardia), ma anche liste civiche, movimenti, gruppi musicali, personalità storiche dell’antifascismo. Leggi l’appello contro l’adunata nazifascista. Tutte le informazioni sulle iniziative in programma e l’elenco aggiornato delle adesioni sono disponibili sulla pagina fb  Noi diciamo NO al festival neonazista a Cantù.

Il prossimo appuntamento di chi dice No al festival neonazista a Cantù è sabato 29 agosto dalle 9 alle  13 a Cantù in Piazza Marconi (piazza del Mercato) per il primo volantinaggio/ banchetto informativo.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: