Wow Festival/ buona la prima

Wow 43000 spettatori, numero più, numero meno. Si conferma un successo la prima parte del Wow Music Festival, ospitata venerdì 4 settembre dalla cornice del lungo lago comasco

All’improvviso, anche Como si scopre terra di grandi eventi. Si può riassumere così la prima tappa del Wow Music Festival, la kermesse promossa da Como Concerti e Marker con il patrocinio dell’assessorato comunale alla Cultura, che ha animato i giardini di fronte al Tempio Voltiano nella serata di venerdì 4 settembre.

Buono l’afflusso del pubblico fin dalle prime ore (il palco ha “aperto” i battenti dalle ore 13), attirato anche dai punti ristoro, dal live radio di Ciao Como e Poli Radio, dallo street food e dal meteo finalmente clemente, con la punta dopo le 22, quando la musica ha finalmente cominciato ad “invadere” la riva del Lago.

Wow 3

Tanti giovani ovviamente, ma anche famiglie e turisti, a confermare la voglia di Evento che sembra ormai di casa in Città, a conferma di una vocazione turistica non più così chimerica. Un pubblico molto variegato, a cui si sono rivolti anche i vari stand degli sponsor e dei promotori, come tra gli altri l’Accademia Galli, il Teatro Sociale, la Cooperativa Biancospino e l’associazione Giustizia e Democrazia.

Wow 2

Tre i gruppi che si sono alternati sul palco a partire dai Niagara, seguiti poi dai Drink to Me e da Ninos du Brasil, con l’aperitivo letterario delle ore 19 che ha visto come ospite Michele Dalai, autore del divertente Onora il babbuino (Ed. Feltrinelli, collana i Narratori, 13 euro)

Prossimo appuntamento venerdì prossimo, con i concerti di Noth Inc, Populous, Elisa Bee e Clap Clap, accompagnati out of the music dal cantautore Dente e dal suo libro Favole per bambini molto stanchi (Ed. Bompiani, i Grandi Tascabili, 13 euro).
Il luogo? Sempre Como, sempre il Tempio di Volta. [Luca Frosini, ecoinformazioni]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: