11 settembre/ Marcia scalza: programma e aderenti

marciascalzaLa Marcia delle donne e degli uomini scalzi, organizzata in tutta Italia per i diritti dei migranti, si svolgerà anche a  Como venerdì 11 settembre. Il ritrovo è fissato per le 20.30 in piazza San Fedele dove, verrà letto l’Appello nazionale e l’elenco delle forze che hanno aderito a livello locale. Seguirà l’intervento di Luisa Seveso, presidente provinciale delle Acli, che fornirà il quadro della presenza dei profughi in provincia di Como. Ai partecipanti verrà proposto di attaccare sul vestito il foglio il logo dell’iniziativa (scarica l’immagine) e di cambiare lo sfondo del desktop del proprio telefono con il simbolo della Marcia.

Il percorso prevede, dopo piazza San fedele, via Vittorio Emanuele, il passaggio avanti al teatro sociale per arrivare in Piazza Duomo dove sono previsti brevi interventi di testimonianza e la lettura dell’appello nazionale. Durante il percorso chi vorrà leggerà un brano per narrare le storie dei migranti in modo che le voci diverse di umanità e di solidarietà superino il muro di silenzio degli indifferenti e l’acredine del razzismo.

Leggi nel seguito il testo del comunicato e l’elenco delle adesioni aggiornato.

A Como venerdì 11 settembre alle 20,30. Percorso da piazza San Fedele a piazza Duomo.

«La Marcia delle donne e degli uomini scalzi per i diritti dei profughi è un impegno che ci interrogherà sul muro di indifferenza che spesso circonda le piccole e le grandi azioni di solidarietà della nostra provincia. Sarà un momento collettivo di consapevolezza su un fenomeno storico che ormai è strutturale nel nostro tempo e che deve essere affrontato con strumenti che solo gli stati e l’Europa hanno: corridoi umanitari, chiusura di quella terra di nessuno che sono i centri di detenzione, per una accoglienza vera e rispettosa, superamento del regolamento di Dublino e creazione di un sistema unico di asilo, forti investimenti statali. Gli uomini e le donne che per diversi motivi si spostano sono anche una risorsa fondamentale per le nostra economie. Venerdì 11 settembre, a Venezia e in altre 61 città italiane si svolgerà una marcia di donne e di uomini scalzi promossa da 300 organizzazioni e da 1500 personalità».

Il testo dell’Appello nazionale.

L’elenco delle città nelle quali si svolgerà la Marcia.

A Como molte donne e molti uomini hanno aderito personalmente; le organizzazioni lariane che hanno promosso la marcia sono:

Acli, Alternativa di Fino Mornasco, Altra Europa con Tsipras, Anolf, Arci, Associazione 3 febbraio di Erba, Associazione artistica Orizzonti inclinati, Associazione dei genitori Collaboriamo dell’Ic Como Lago, Associazione In viaggio di Menaggio – Piano terra, Associazione Kibarè, Associazione Rose di Damasco di Asso Onlus, Auser provinciale, Avc, Bir  Bambini in Romania, Cgil, Circolo Legambiente “Angelo Vassallo”, Cisl dei laghi, Città possibile, Como civica, Coordinamento comasco per la pace, Donne in nero, Emergency, Fgs di Como, Fiom, Giovani Democratici circolo di Como, Giovani democratici della provincia di Como, Gruppo teatrale Ibuka Amizero Figino Serenza I bambini di Ornella, Ife Italia, Il baule dei suoni, Il Sole, Ipsia Como (Istituto Pace Sviluppo Innovazione Acli), L’isola che c’è – rete di economia solidale, Language Tandem Como, Lgbt di Como, Libera, M5Stelle Como, Medici con l’Africa Como., Occupy Como, Paco-Sel, Pd Città di Como, Possibile – Comitato comasco Margherita Hack, Prc, Psi di Como, Scuola di italiano per stranieri della parrocchia di Rebbio, Sinistra Ecologia Libertà, Uil, Università popolare,Women in White Society. [Aggiornato alle 10,30 dell’11 settembre]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: