Luce dalle stelle/ Riflettere con la fisica

_MG_4312Un’occasione per riflettere sulle problematiche della divulgazione scientifica e insieme un momento per affacciarsi sulla quotidianità con uno spirito di osservazione nuovo, imbracciando quegli occhiali da fisico di cui spesso si diffida; questo lo spettacolo Luce dalle stelle di martedì 9 febbraio allo Spazio Gloria, promosso dall’Università degli studi dell’Insubria e realizzato dai tre ricercatori dell’Univeristà di Milano Marina Carpineti, Marco Giliberti e Nicola Ludwig, con la regia di Flavio Albanese e la collaborazione di Stefano Sandrelli.

Lo spettacolo, accolto dalla platea a braccia aperte, ha visto come protagonista assoluta la luce e le sue peculiarità, indagando in modo trasversale anche i temi sociali della discriminazione in ambito scientifico, del razzismo e del sessismo, con l’intento di sottolineare quanto siano nefasti  e paradossali.

Parallelamente al viaggio fra la luce di nebulose, galassie e buchi neri, affrontato con ritmo incalzante dai tre ricercatori, si è innestata la critica alla divulgazione scientifica, altro punto cardine dello spettacolo: volontariamente sono stati inseriti degli errori nella trama, svelati solo in seguito, per evidenziare la facilità di manipolazione delle informazioni e l’importanza dello studio, della specializzazione, dell’acquisizione di saperi; il messaggio è dunque diffidare e studiare, senza mai delegare.

Galleria fotografica

[m.b., ecoinformazioni]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: