Accoglienza in bus

tasferimenti-coattiMentre ancora nessuno spiraglio si apre a livello governativo per provvedimenti che assicurino in Italia il rispetto dei Diritti umani e un’accoglienza giusta e civile e mentre trovano nel Comune di Como difficoltà incomprensibili anche proposte di accoglienza a totale carico di privati (come quella presentata da Como senza frontiere per l’area ex Stecav), sembra che la soluzione scelta sia quella del periodico svuotamento della città dai migranti non accolti dalle istituzioni,  da caricare su autobus che li riporti a Taranto.

Questa sembra, se verranno confermate le testimonianze da noi raccolte, quanto accaduto oggi intorno alle 11 quando le forze dell’ordine hanno “verificato” i documenti di alcuni migranti nel centro della città di Como per poi spedire quelli non in “regola” con un bus che partito dalla frontiera di Chiasso sembra si sia diretto a Taranto. I legali delle associazioni comasche e svizzere per i Diritti umani sono già al lavoro per sostenere le vittime della situazione e denunciare eventuali comportamenti illegali o illegittimi.

 

1 thought on “Accoglienza in bus

Comments are closed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: