Contro l’inasprimento delle condizioni di chi è costretto a migrare

Nel corso del pomeriggio di sabato 8 aprile si sono svolte a Como ben due iniziative di volantinaggio per rendere partecipe la cittadinanza delle gravi condizioni in cui versano le persone costrette a migrare dai propri paesi di origine.

In via Vittorio Emanuele, angolo via Indipendenza, Como senza frontiere ha distribuito questo volantino, con una precisa presa di posizione contro il nuovo decreto Minniti-Orlando che aggrava ulteriormente la situazione dei migranti e che introduce una sorta di “diritto minore” (da cui è rimossa la possibilità di ricorrere in appello) per i richiedenti asilo.

 

Contemporaneamente, in piazza Vittoria, un altro gruppo esponeva uno striscione, vicino alla fermata degli autobus.

E distribuiva un volantino, firmato “Alcune nemiche dei confini e di chi li traccia”, per presentare una sintesi della situazione a Como.

Insieme veniva volantinato anche questo foglio per presentare le proprie modalità di manifestazione.

Poiché non ci sentiamo “media generalisti”, ci sembra giusto dar conto e importanza a tutte le manifestazioni.

[FC, ecoinformazioni]

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: