Como senza frontiere

Porti aperti, rotte sicure: la denuncia di Como senza frontiere

Non è facile manifestare per i porti aperti quando la maggior parte delle persone crede che la scandalosa situazione creatasi sul Mediterraneo si sia “risolta” con lo sbarco di tutte le persone salvate dalle navi umanitarie. Mentre la presidente del consiglio Giorgia Meloni e i suoi ministri continuano a invocare con toni bellici la “difesa delle frontiere”, una distratta opinione pubblica assiste allo svolgimento di una paradossale spettacolarizzazione del contrasto all’attività di salvataggio.

(altro…)

20 agosto/ Emergency/ Luci per Strada

I volontari e le volontarie di Emergency Como invitano a partecipare alla seconda edizione di Luci per Strada, fiaccolata in ricordo di Gino Strada ad un anno dalla sua scomparsa. L’iniziativa si terrà sabato 20 agosto alle 21 in Piazza Verdi a Como.

(altro…)

Lo stupro nella città: la riflessione di Como senza frontiere

Lo stupro avvenuto a Como nella notte tra sabato e domenica 5-6 agosto è un fatto gravissimo che non può e non deve essere assolutamente rimosso dalla coscienza di questa città: vi si riconoscono molte questioni fondamentali, che andrebbero tutte dichiarate, e affrontate, contemporaneamente, per non correre il rischio di produrre una gerarchia fuorviante.

(altro…)

In piazza il 23 luglio per i Diritti e la Pace

Doppio appuntamento di mobilitazione, nella mattinata di sabato 23 luglio, a Como in piazza Vittoria, che ormai da molto tempo in occasioni come questa si è deciso di ribattezzare piazza della Pace: per l’adesione alla manifestazione nazionale sulla Pace (“Europe for Peace”) dalle 10 alle 11, e per la Marcia dei nuovi desaparecidos di Como senza frontiere dalle 11 alle 12.

(altro…)

D’AltroCanto/ Accogliere con la musica

La musica ha un potere particolare, sottile eppure fortissimo: nelle note di chi suona scompaiono affanni, preoccupazioni, annega il dolore, si diradano le ombre più fosche. Negli spiriti alleggeriti si fa spazio per una condivisione di momenti, ideali, emozioni senza parole, capaci di unire le persone che ascoltano – senza distinzione alcuna, accomunate semplicemente dal rinfrancante suono di voci e strumenti.
Le parole dell’associazione culturale D’AltroCanto, tratteggiano proprio quel momento unico, speciale, in cui la loro musica diventerà, giovedì 14 aprile al Circolo Arci Xanadù, strumento di accoglienza, solidarietà, ristoro culturale, riflessione e impegno sociale per le persone in fuga dalla guerra non solo in Ucraina, per chi è impegnato negli aiuti locali ed internazionali, per coloro che vogliono sostenere ed aiutare come possono (leggi qui le informazioni sulla serata).

(altro…)

Il ricordo dei “folgorati dall’Europa” alla stazione Como San Giovanni

Nel pomeriggio del 28 febbraio alla stazione di Como San Giovanni si è tenuta una manifestazione della rete Como Senza Frontiere in ricordo delle persone uccise dalle poitiche della Fortezza Europa, come Youssuf Diakite e Mohamed Kouji. Con loro si ricordano anche migranti, profughi, rifugiati e tutte le vittime di un sistema di accoglienza discriminatorio.

(altro…)

Csf/ Resistenza europea/ Diritti globali

Como senza frontiere, rispondendo all’appello della Giornata globale di lotta contro il regime di morte nelle frontiere e per esigere verità, giustizia e riparazione per le vittime della migrazione e per le loro famiglie, ha svolto il 6 febbraio al Monumento alla Resistenza Europea di Como la Marcia Sono persone non numeri.

(altro…)

6 febbraio/ Csf/ Marcia per i nuovi desaparecidos

Como senza frontiere, dopo la condanna di Veneto fronte skinheads, continua a sostenere i diritti delle persone migranti. Sarà nuovamente a manifestare presso il Monumento alla Resistenza Europea, ai giardini pubblici di Como, in occasione della mobilitazione internazionale CommemorAzione.

(altro…)
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: