Arci ecoinformazioni via Lissi 6 22100 Como, tel. 347.3674825, ecoinformazionicomo@gmail.com

Migranti/ Il racconto di Asat da Kabul a Como

Primo incontro di approfondimento all’interno della mostra fotografica Migrants che nello Spazio Natta di Como mette in evidenza le immagini di Carlo Pozzoni e Mattia Vacca scattate durante questi ultimi mesi durante i quali la città di Como si è dovuta confrontare, senza troppo filtri, con l’esperienza epocale delle migrazioni.

Proprio in ragione della considerazione che questa esperienza non è “teorica” ma “reale” e che è agita da persone e non da numeri (anche se sono i numeri che, a tratti, spaventano di più), nella serata di mercoledì si è data voce a una “storia vera”: quella di Asat, giovane proveniente dall’Afganistan, giunto in Italia e poi a Como dopo un lunghissimo viaggio nel corso del 2011.

Con la collaborazione del giornalista Paolo Moretti, Asat ha raccontato, per sommi capi, il suo percorso: fuggito dall’Afganistan dopo che i taliban avevano ucciso il padre e il fratello, è arrivato prima in Pakistan, poi in Iran, di lì in Turchia e in Grecia; qui, dopo otto mesi di lavoro e di sfruttamento in una zona agricola, è riuscito a pagarsi il trasbordo in Italia, dove alla fine ha deciso di fermarsi.

Forse, di tutto il suo racconto, colpisce più il non detto di quello che è raccontato: Asat è un giovane solare, che nel suo italiano, appreso dal nulla negli ultimi anni ma tutt’altro che approssimativo, vuole comunicare soprattutto il lato positivo e la conquista di quella “serenità”, da lui a lungo cercata e che ritiene di aver trovato proprio sulle rive del Lago di Como…

Molte cose restano sfumate: persino della famiglia d’origine dice il meno possibile (e ogni domanda per sapere qualcosa di più assomiglia troppo a un accanimento poliziesco per insistere), persino dei “trafficanti” (sempre chiamati così) che lo hanno spostato da un capo all’altro del globo conserva un’immagine tutto sommato positiva.

E alcuni passaggi del suo viaggio assumono toni quasi di fiaba, dietro cui è impossibile non immaginare dolori e privazioni assai più reali. Ma tutti speriamo, e crediamo, che il racconto sia davvero a lieto fine. [FC, ecoinformazioni]

 

Il racconto di Asat è nei video disponibili sul canale di ecoinformazioni.

 

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 11 Maggio 2017 da in Senza Categoria.

Arci ecoinformazioni

Circolo Arci ecoinformazioni via Lissi 6 22100 Como, tel. 327.4395884, ecoinformazionicomo@ gmail.com, www.ecoinformazioni.it. Registrazione Tribunale di Como n. 15/95 del 19.07.95. Direzione: Fabio Cani, Jlenia Luraschi, Andrea Rosso, Gianpaolo Rosso (responsabile). Proprietà della testata Associazione ecoinformazioni - Arci. Consiglio direttivo: Fabio Cani (presidente), Gianpaolo Rosso (vicepresidente), Jlenia Luraschi (tesoriera), Michele Donegana, Marisa Bacchin.

COOKIES/ Informativa per i lettori

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei social plugin. Nel rispetto del provvedimento emanato, in data 8 maggio 2014, dal garante per la protezione dei dati personali, si avvisano i lettori che questo sito si serve dei cookie per fornire servizi e per effettuare analisi statistiche completamente anonime. Pertanto proseguendo con la navigazione anche semplicemente scrollando si presta il consenso all'uso dei cookie. Clicca sull'immagine per leggere l'informativa sui cookies.

Benzoni gioielli Benzonibijoux

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: