Mese: Giugno 2017

430 euro al mese per fare col Servizio civile giornalismo partecipato con ecoinformazioni e Xanadù/ Scade il 26 giugno / Cerchiamo tre ragazzi/e

I ragazzi e le ragazze tra i 18 e i 28 anni possono partecipare al Bando di Servizio civile che offrirà a tre di loro la straordinaria possibilità di un anno di attività nella comunicazione con il Comitato Arci di Como all’Arci Xanadù e a Arci-ecoinformazioni a Como. La scadenza per le domande è il 26 giugno 2017 alle 14. Per chi sarà selezionato/a  è previsto un compenso di 430 euro al mese per un anno e un importante programma di formazione per rendere l’esperienza pienamente positiva. Tutte le informazioni necessarie possono essere richieste al comitato Arci di Como.  (altro…)

Grazia Villa/ Lettera aperta a Maurizio Traglio

Grazia Villa, avvocata, tra le sostenitrici del percorso della Prossima Como ha diffuso una lettera aperta a Maurizio Traglio per assicurargli il suo voto “a caro prezzo”. Leggi nel seguito il testo integrale della lettera. (altro…)

Bob Dylan a Parolario

Il 20 giugno a Villa Olmo,  conferenza sul cantautore e premio Nobel per la letteratura Bob Dylan. Hanno parlato Alessio Brunialti, Pietro Berra e Alessandro Carrera, poeta, cantautore e insegnante all’Università di Houston in Texas.  Carrera ha tradotto e analizzato alcuni testi di Dylan, raccontando la storia che ha ispirato ognuno di essi. (altro…)

21 giugno – 14 settembre/ Torna 35mm sotto il cielo in piazza Martinelli

Mercoledì 21 giugno torna 35mm sotto il cielo, la rassegna cinematografica estiva organizzata dal circolo Arci Xanadù in piazza Martinelli a Como; l’appuntamento è alle 21.30 di tutti i mercoledì e i giovedì dell’estate comasca fino al 14 settembre.

Il programma:

21–22 giugno
Cafè society di Woody Allen

28-29 giugno
Libere, disobbedienti, innamorate di Maysaloun Hamoud

5-6 luglio
Io, Daniel Blake di Ken Loach

12-13 luglio
Sing street di John Carney

19-20 luglio
In guerra per amore di Pif

26-27 luglio
Arrival di Denis Villeneuve

2-3 agosto
La ragazza del treno di Tate Taylor

9-10 agosto
Smetto quando voglio 2 – Masterclass di Sidney Sibilia

16-17 agosto
Captain fantastic di Matt Ross

23-24 agosto
La la land di Damien Chazelle

30-31 agosto
Miss Peregrine – La casa dei ragazzi speciali di Tim Burton

6-7 settembre
Il diritto di contare di Theodore Melfi

13-14 settembre
Lion – La strada verso casa di Garth Davis

Il film inizia alle 21.30, ma la biglietteria sarà aperta già dalle 21.
Ingresso: 7€ intero, 6€ soci Arci, 5€ under 18 e over 65.

 

ecoinformazioni 583

Il 583 del settimanale ecoinformazioni parla di ballottaggio ricordando che il sindaco di Como eletto (con grande probabilità da una minoranza degli elettori e delle elettrici) dovrà abbandonare le molte cattive anime delle rispettive coalizioni per recuperare la vergogna della mancata accoglienza che ha visto il momento più buio nell’estate del 2016 quando Comune e Prefettura si sono dimostrati incapaci di agire per assicurare il rispetto delle leggi sui Diritti umani in città e hanno lasciato sola la Bella Como delle associazioni e dei movimenti (insieme ai partiti della sinistra)  a farsi carico del problema. Il disastro del 2016, con i balbettii delle istituzioni impegnate quasi esclusivamente a dire cosa non poteva essere fatto, non può ripetersi anche quest’estate.  Allora ci vollero settimane per capire che servivano almeno dei bagni, oggi quasi un centinaio di persone  continuano a dormire in strada aiutate solo dalla Como solidale mentre le istituzioni sembrano attendere con serena disinvoltura che arrivi il primo morto e che il razzismo della Lega, delle destre tutte e non solo, manifesti il suo veleno contro la coesione sociale. (altro…)

Europa – il miraggio/Riflessioni tra poesia e politica a margine del festival di poesia di Berlino

Europa. Il miraggio. La “fata morgana”, come si dice in tedesco. Un volto doppio, una promessa e un inganno. Un miracolo e un maleficio. Un titolo così esplicito, per un festival di poesia – anzi, per il festival di poesia più grande d’Europa, capace di registrare sulle 10.000 presenze di pubblico pagante –, è già un programma preciso: far uscire il linguaggio poetico dal confino innocuo, di glossa a margine, in cui viene relegata, e renderla luogo privilegiato di riflessione politica. (altro…)

Sinistra italiana/ Grazie mille/ Nessuna indicazioni di voto per il ballottaggio

Con una nota, Sinistra italiana di Como ringrazia i circa 1000 elettori e elettrici che hanno scelto La prossima Como e sottolinea che ora la sinistra dovrà assumersi «il compito di dimostrare di essere utile e in grado di ridare speranza di cambiamento, in una città bifronte, sempre più ricca, ma con una povertà in aumento». Leggi nel seguito il testo integrale del comunicato. (altro…)

20 giugno/ l’Arci per la Giornata mondiale del rifugiato

Il 20 giugno si celebra in tutto il mondo la Giornata mondiale del rifugiato, l’appuntamento voluto dall’Assemblea generale dell’Onu, il cui obiettivo è sensibilizzare l’opinione pubblica sulla condizione di milioni di rifugiati e richiedenti asilo. Nello stesso giorno del 1951 l’Assemblea approvò la Convenzione di Ginevra.

Negli ultimi anni il diritto d’asilo è diventato oggetto di campagne diffamatorie e strumentali, col fine di legittimare la non applicazione della legislazione internazionale e di quanto stabilito dalla nostra costituzione. Governi dell’UE (fra questi i cosiddetti Paesi di Visegrad: Ungheria, Polonia, Repubblica Ceca e Slovacchia) hanno affermato  il loro diritto a bloccare i flussi di richiedenti asilo, negando così un principio cardine della Convenzione di Ginevra, cioè il diritto di ogni persona a chiedere Protezione Internazionale.

Allo stesso tempo l’Ue ha firmato un accordo con la Turchia di Erdogan per bloccare il flusso di richiedenti asilo dal medio oriente, proprio mentre i siriani, che rappresentano il principale gruppo di rifugiati al mondo, scappavano dalle bombe della coalizione internazionale e da quelle di daesh.

Una pagina vergognosa della storia nostro continente, che ha deciso di scaricare sui Paesi limitrofi l’onere dell’accoglienza e dell’eventuale respingimento, in cambio di soldi e sostegno politico.

E infatti l’Unione Europea, con l’Italia in prima linea, tenta di utilizzare lo stesso modello usato con la Turchia anche con altri Paesi, dove i diritti umani vengono regolarmente calpestati come in Libia. A un Paese dilaniato da una guerra civile che dura dal 2011 e con una territorio diviso per bande, viene chiesto di impedire le partenze e di bloccare le frontiere sud, mentre sono centinaia le testimonianze dei migranti trattenuti in quel paese sulle violenze e i ricatti che subiscono.

Le risorse per l’accoglienza dei profughi destinate all’Unhcr sono sempre di meno a fronte di quasi 70 milioni di persone nel mondo che fuggono in cerca di protezione: il numero più alto  dall’approvazione della Convenzione di Ginevra.

Il diritto d’asilo è dunque sotto attacco in nome della compatibilità economica e politica, in Europa come nel resto del mondo. In Italia è di recente approvazione il decreto Orlando-Minniti che non solo esclude la possibilità di appello per chi si vede rifiutata la richiesta, ma  addirittura la parte dibattimentale nel primo grado. Si crea quindi un diritto “etnico”, senza le garanzie previste per gli altri cittadini.

Bene ha fatto  l’Unhcr a ribadire che è importante in  questo 20 giugno, più che in passato,  stare dalla parte dei rifugiati #WithRefugees.

Intanto prosegue in tutta Italia, con l’impegno anche dell’Arci, la raccolta di firme per il superamento, fra l’altro, della legge Bossi-Fini promossa dalla Campagna Ero straniero. L’umanità che fa bene.

I diritti umani devono valere per tutti, e la battaglia perché vengano rispettati deve essere condotta con forza dalle associazioni che tutelano i diritti di migranti e rifugiati. [Arci Nazionale]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: