Consiglio comunale inagibile

Che le istituzioni democratiche cittadine scricchiolassero ne abbiamo già dato notizia più volte. I tarli dell’intolleranza, del razzismo e l’incapacità di riconoscere ai cittadini diritti e libertà minano da tempo la democrazia della nostra città tanto da indurre tanti elettori a non votare, regalando alle destre il governo della città. Ma non pensavamo che le crepe fossero così materiali e minassero addirittura la tenuta statica di Palazzo Cernezzi. Invece il Comune con un breve nota diffusa alle 18 del 18 settembre informa che a «causa del cedimento di una trave del soffitto nella sala consiliare di Palazzo Cernezzi, l’aula non è agibile per ragioni di sicurezza e il Consiglio comunale di stasera viene rimandato».

Prima che i soliti sciacalli diffondano notizie false e tendenziose precisiamo che nessun migrante si appeso a quella trave,  che non sono note importazioni di insetti ebanofagi di origine africana, che nessuno ha fatto i propri bisogni a quell’altezza e che in ogni caso nella sala Consiliare non ci sono panchine da rimuovere per ridare decoro all’Istituzione. [Gianpaolo Rosso, ecoinformazioni]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: