Satira

The DPCM live show/ Ironia e satira contro la solitudine

Un trio di creativi provenienti dalla provincia di Como ha deciso di pubblicare su facebook, a cadenza settimanale, un tg satirico per combattere la depressione da lockdown. Allegria, battute a raffica e molto altro per uno show insolito fuori dalla tv, che vede coinvolto anche il presidente di Arci Millennium82, Alex Falzaroni.

(altro…)

ARCI COMO WebTV/ “Èstate con noi”/ Quando c’era LVI

Dalle 13/ Le sonorità rock dominano anche la sarcasticissima Quando c’era LVI, che descrive un farsesco mondo ideale decantato da quei vetero-fascisti che il cantautore, essendo comasco, ha avuto modo di osservare da vicino in città. La sezione di fiati nei ritornelli non fa che aumentare l’ironia del brano.

I programmi del 22 luglio.

La programmazione completa di Arci Como WebTV.

ARCI COMO WebTV/ “Èstate con noi”/ La grande opera

Dalle 14/ Abbiamo aperto citandola, chiudiamo con l’emblematico pezzo di Caparezza riguardante le grandi opere e il loro presunto valore politico e sociale. Se vogliamo proprio farci due risate amare, sappiate che lo spazioporto pugliese di cui parla il cantante è veramente una grande opera in progettazione.

I programmi del 3 luglio.

La programmazione completa di Arci Como WebTV.

ARCI COMO WebTV/ “Èstate con noi”/ Grandi opere (artistiche) per il lago

Dalle 13/  Una videosatira di Andrea Rosso sul monumento di Libeskind (a Libeskind) e sulla sua estraneità al bene comune nel quale è stato “infisso”. Opera artistica? In fondo un po’ grande opera pagata profumatamente, quella che “decora” la passeggiata dei giardini a Lago. Leggi l’articolo di su ecoinformazioni.

I programmi del 3 luglio.

La programmazione completa di Arci Como WebTV.

La modesta proposta di Claudio Fontana

[Foto Claudio Fontana per ecoinformazioni]

La situazione dei senzatetto a Como non può lasciare indifferenti. Già c’è chi con impegno cerca di smuovere dall’indifferenza verso, se non l’odio, almeno un forte astio verso persone che non solo per le strade ci dormono, incuranti del decoro urbano, ma anche pretendono il diritto di orinare, senza averne l’autorizzazione, mostrando così scarso rispetto per le regole.

(altro…)

19 giugno/ Arciwebtv/ L’ultimo dei padani

Dalle 11/Un nostro follower ci ha suggerito, dopo Goodbye Bossi, un altro spassoso video de Il terzo segreto di satira. Questa volta un’improbabile miscuglio tra l’epicità di Braveheart e la vecchia Lega a guida Bossi.

Gli altri programmi del 19 giugno.

La programmazione completa di Arci Como WebTV.

6 giugno/ Arciwebtv/ Goodbye Bossi

Dalle 13/ Un po’ di sana satira con Il terzo segreto di satira, collettivo comico milanese diventato noto grazie ai suoi esilaranti sketch a tema politica. Ve la ricordate la vecchia Lega Nord? Quella dell’acqua del Po, dei vichinghi e dell’odio verso Roma? Ebbene, cosa succederebbe se come nel film Goodbye Lenin, un vecchio loro militante si risvegliasse dopo anni di coma per trovare quel partito profondamente cambiato? Buona risata.

Gli altri programmi del 6 giugno.

La programmazione completa di Arci Como WebTV.

27 maggio/ Arciwebtv/ I fuori tutti/ I nuovi schiavi

Dalle 16/ Satira (rigorosamente amara) con I fuori tutti: tra imprenditori truffaldini, nuovi precari e tante altre figure che dipingono il triste affresco dell’Italia del lavoro. Oggi due imprenditori accolgono in azienda la nuova “risorsa umana”.

Gli altri programmi del 27 maggio.

La programmazione completa di Arci Como WebTV.

Il mare non è uno stabilimento

Scusa gestore dello stabilimento balneare, noi vediamo la tua difficile situazione. Dopo esserti appropriato per pochi spiccioli e con concessioni di lunghissima durata di gran parte delle coste della bella Italia, mettendoti in mezzo tra noi e il mare, ora un maledetto virus ti taglia il fatturato di quest’anno.

Ma non devi abbatterti, lo Stato ti protegge a tripla mandata: fisco  morbido, liquidità, cassa integrazione per i dipendenti. E in più eccoti 500 euro che lo Stato ci incarica di consegnarti per le vacanze. Ma noi, caro gestore dello stabilimento balneare, vorremmo fare di più. Appena ci arrivano i 500 euro noi ti facciamo un bonifico, e sulla tua spiaggia, che sarebbe nostra, non ci veniamo, primo perché non vogliamo prenderci il virus e secondo perché noi amiamo il mare, la magia della duna profumata abitata dagli uccelli di macchia, il litorale di posidonie popolato di pesci, il benessere della salsedine…

Scusa, gestore dello stabilimento balneare, ma sinceramente i tuoi lettini motorizzati da terapia intensiva, la puzza di fritto e crema solare, il frastuono cafone, i programmi per divertirsi venduti in optional, i sorrisi ebeti a pagamento, gli ombrelloni griffati, i bar da transatlantico… beh tutto questo non ha niente a che fare col nostro mare e con la spiaggia, pure nostra, che piace a noi.

Andrà tutto bene, la spiaggia tornerà nostra, come il mare. Gli stabilimenti balneari come li intendi tu, a poco a poco, spariranno, Buona fortuna. [Andrea Rosso, ecoinformazioni]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: