Accoglienza fredda/ Spiragli

Sembra essere tutto pronto per il trasferimento al Cardinal Ferrari di un certo numero di migranti attualmente rifugiati nella tendopoli che Como accoglie ha predisposto per loro in un locale inutilizzato dell’autosilo Valmulini, il monumento allo spreco del denaro pubblico in città. Già allestite per loro alcune tende al Cardinal Ferrari e l’accoglienza Caritas e delle parrocchie potrà migliorare la situazione dei 70 esseri umani costretti dalle mancanze delle istituzioni a dormire al gelo. Ancora una volta, tuttavia,  giungono segnali di una seria volontà di risolvere il problema da parte della forze dell’ordine e di ritardi e reticenze del Comune con la maggioranza che appoggia Landriscina indisponibile all’accoglienza e insensibile ai diritti umani.  Probabile che le cose alla fine vadano per il meglio anche perché alla manifestazione del 9 dicembre  (presidio alle 11,30 al Monumento alla Resistenza europea) la città non potrà presentarsi con la vergognosa e indecorosa evidenza di persone i cui diritti vengono pervicacemente ignorati dal Comune che attentissimo alla Città dei balocchi non sembra avere interesse per i cittadini che la abitano.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: