Giorno: 4 Marzo 2018

Primi risultati/ Tendenza/ La destra avanza, la sinistra un po’ c’è

I primi risultati che ci giungono dai seggi in provincia di Como alle 00,20 non sono certo ancora attendibili e ci vorranno ore perché lo siano. Tuttavia l’andamento negativo della consultazione sembra già chiaro con una prevalenza delle destre nel nostro territorio  e con un aumento di peso di quelle più razziste e fasciste. Per le sinistre sembra delinearsi un risultato modesto di Liberi e uguali che nel capoluogo potrebbe collocarsi vicina al risultato delle comunali de La prossima Como e un consenso ancora minore per Potere al popolo. Intanto le destre estreme che si richiamano direttamente al fascismo potrebbero arrivare oltre il 50 per cento delle forze di sinistra. Evidentemente la separazione dovuta all’incapacità dei gruppi dirigenti delle sinistre che non hanno saputo trovare un accordo e la campagna aggressiva di Pap contro Leu ha allontanato molti elettori da entrambe le formazioni.  Tale quadro fosco, nel contesto di una netta avanzata del M5s anche nel comasco e della sensibile diminuzione del Pd, rende davvero la situazione molto complessa.

Como vota/ Alle 19 affluenza in città 57,68 per cento

Continuano le code per la lunghezza maggiore delle operazioni. Intanto l’affluenza  cresce rispetto al 2013 e ancora più rispetto alle altre consultazioni precedenti. In provincia l’affluenza è stata  per le elezioni per il Parlamento alle 19  il 61,13 per cento (con picchi oltre il 70 per cento non solo in comuni piccoli), nel capoluogo l’affluenza alle 19 è stata il 57,68 per cento. Per le regionali in provincia ha votato il 56,54, nel capoluogo 51,70. La distribuzione delle affluenze nei diversi comuni potrebbe evidenziare che ha votato una più alta percentuale nei comuni tradizionalmente del centrodestra e della lega in particolare.

Video/ 7grani quindicenni al Gloria/ Un evento

A ecoinformazioni abbiamo sempre una certa prudenza a definire “evento” un’iniziativa, ci sembra caricarla di un’importanza maggiore di quella reale. Ma questa volta dobbiamo ammettere che il concerto dei 7grani e di tanti e tante loro amici e compagni è stato un evento davvero, forse storico, per molti motivi. L’iniziativa si è svolta allo Spazio Gloria (che è un miracolo esista) è stata animata dai 7grani che da 15 anni non solo regalano emozioni, storie e canzoni ma sono sempre a disposizione dei movimenti, dei fermenti sociali antifascisti e antirazzisti che (miracolosamente) esistono. Non casualmente l’evento del 3 marzo si è aperto con  Enzo D’Antuono, presidente dell’Arci. Poi sono intervenute maestre in lotta e  Fabio Cani ha parlato dal palco per Como senza frontiere e per ecoinformazioni. Non è stato un caso, perché i 7grani suonano meravigliosamente tutte le corde dell’attivismo, della gioia di stare insieme, dell’antifascismo e dell’antirazzismo. Ma la ragione principale della gioia del pubblico, che ha riempito completamente il Gloria, è stata la bellezza della musica, delle voci, degli e delle straordinari/ e strumentisti/ e, degli ospiti cinesi venuti per un omaggio alla Ragazza di Nanchino, delle ballerine, dell’illusionista, dei fonici e  dei tecnici delle luci e degli effetti che hanno reso la serata un evento, insieme al personale di Xanadù che rende possibile l’impossibile. [Gianpaolo Rosso, ecoinformazioni, foto Fabio Cani, ecoinformazioni]

Ecoinformazioni ha trasmesso in diretta su fb l’intero concerto.

Ora sono disponibili sul canale di ecoinformazioni anche i video hd di tutte le meraviglie viste e ascoltate.

Guarda tutti gli altri video e goditi l’intero spettacolo sul canale di ecoinformazioni.

 

Di seguito una galleria di foto del concerto del 3 febbraio di Fabio Cani.

 

 

 

Guarda anche l’album delle foto di Gianpaolo Rosso.

Elezioni/ Affluenza in provincia di Como alle 12

Code ai seggi, non per  grande affluenza, ma perché il sistema di controllo rafforzato richiede più tempo. I dati definitivi dell’affluenza alle 12 in provincia di Como rilevano che hanno votato il 20,52  per le politiche (19,63 per cento nel capoluogo), mentre per le regionali affluenza un po’ più bassa 18,97 per cento (17,61 nel capoluogo).

Vergognosa intimidazione fascista a Pavia/ La risposta dell’Arci: siamo tutti antifascisti

Nella notte tra venerdì 2 e sabato 3 marzo decine di adesivi con la scritta “Qui ci abita un antifascista” sono stati appiccicati a Pavia, sulle porte delle abitazioni di militanti della Rete antifascista, molti soci Arci o iscritti all’Anpi. Un’azione vergognosa, che ci ricorda drammatici precedenti storici – quando a essere marchiate erano le case degli ebrei. Alle vittime di questa intimidazione va tutta la nostra solidarietà, mentre ribadiamo la richiesta alle istituzioni che, in coerenza con la Costituzione e le leggi in vigore, vengano finalmente sciolte e perseguite le organizzazioni che si rifanno al fascismo e al nazismo. Da parte nostra, rivendichiamo con orgoglio il nostro antifascismo e invitiamo tutte e tutti ad attaccare sulla propria porta la scritta usata in modo provocatorio a Pavia: “Qui abita un antifascista”. [Arci nazionale] (altro…)

Anpi/ Votare antifascismo e antirazzismo

Domenica 4 marzo si vota per la Camera dei Deputati, per il Senato della Repubblica e per la Regione Lombardia. L’invito che l’Anpi provinciale di Como fa ai propri iscritti è di esercitare il diritto-dovere del voto. E invita a votare i partiti che hanno nei loro programmi la lotta al fascismo, al razzismo e alla xenofobia. Il nostro è un appello perché trionfi la Democazia e la Solidarietà. [Anpi provinciale Como]

3 marzo/ “I nostri primi 15 anni”: 7grani e molti altri allo Spazio Gloria

27747860_10156346809830559_1379581978716293633_o.jpg

Sabato 3 marzo allo Spazio Gloria / Circolo Arci Xanadù, i 7grani festeggeranno i primi 15 anni di storia insieme a grandi artisti e musicisti che in questi anni hanno condiviso con loro il palco, o che hanno suonato nei loro album.

(altro…)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: