Arci ecoinformazioni via Lissi 6 22100 Como, tel. 347.3674825, ecoinformazionicomo@gmail.com

Barriere architettoniche/ Ledha Como: «Quando le barriere sono culturali (mentali) e gli amministratori locali non lo sanno»

La presa di posizione di Ledha Como sulle recenti vicende in Consiglio Comunale su DUP e PEBA. La richiesta al Sindaco di riportare in aula consiliare il DUP, corredato dell’emendamento proposto,  chiedendone l’approvazione  unanime. Si tratta dell’unico rimedio possibile a una sconfitta politica e umana che non è solo dei cittadini che l’hanno subita, ma anche di chi l’ha decretata.

«Questi i fatti. La sera del 13 marzo 2018 si è verificato qualcosa di inquietante in Consiglio Comunale a Como, qualcosa che lascia un segno luttuoso sulle speranze di tanti cittadini che hanno creduto nell’equilibrio e nel raziocinio sereno del Sindaco e dei suoi collaboratori. A seguito di una doppia votazione (poiché la prima aveva espresso parità di voti favorevoli e contrari), è stato bocciato un emendamento al DUP (il Documento Unico di Programmazione) che mirava a rendere fruibili a tutti una serie di percorsi in città e alcuni edifici di interesse pubblico, in un’ottica di perfetta accessibilità del territorio e di tutela dei cittadini più deboli (bambini, anziani, persone con disabilità, genitori con passeggini, ecc.). Si tratta di un emendamento che, seppure proposto da un rappresentante della minoranza, attendeva, per logica politica e sensibilità civile, un’approvazione unanime!

Tra lo stupore generale, oltre alla bocciatura, è arrivata nel pomeriggio del 16 marzo una nota dell’Ufficio Stampa del Comune in cui si bolla come pretestuoso e inutile l’emendamento proposto perché “tutti gli interventi (di abbattimento delle barriere architettoniche, ndr) saranno oggetto del progetto generale”. Stupore perché, se fosse stato approvato l’emendamento al DUP, quegli interventi sarebbero stati realizzati nel volgere di un anno. Così, invece, si dovrà attendere altri anni per la redazione del PEBA, il Piano Eliminazione Barriere Architettoniche (i tempi non sono puntualmente prevedibili, ma non è lecito illudersi!) e per la sua realizzazione pratica.

Non sono mancate, in questi giorni, scaramucce tra i partiti sull’argomento: ne avremmo fatto volentieri a  meno. Ledha Como, come associazione che rappresenta 10 associazioni di persone con disabilità (AISLA, AISM, ALBINIT, Arcobaleno Onlus, Associazione Il granello insieme, Solare, Primavera, UILDM, Comitato Lombardo per la vita indipendente/Comodalbasso, OdV ANFFAS Como, OdV ANFFAS centro Lario e valli) chiede un comportamento più sensato al Sindaco, che risulta abbia lui stesso votato contro l’emendamento, e a tutto il Consiglio Comunale. Chiede, inoltre, al Sindaco di riportare in aula consiliare il DUP, corredato dell’emendamento in questione, per una approvazione, inevitabilmente, unanime. E’ l’unico rimedio possibile a una sconfitta politica e umana che non è solo dei cittadini che l’hanno subita, ma anche di chi l’ha decretata». [Ledha Como]

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 20 marzo 2018 da in como, diritti, disabilità con tag .

Arci ecoinformazioni

Circolo Arci ecoinformazioni via Lissi 6 22100 Como, tel. 327.4395884, ecoinformazionicomo@ gmail.com, www.ecoinformazioni.it. Registrazione Tribunale di Como n. 15/95 del 19.07.95. Direzione: Fabio Cani, Jlenia Luraschi, Andrea Rosso, Gianpaolo Rosso (responsabile). Proprietà della testata Associazione ecoinformazioni - Arci. Consiglio direttivo: Fabio Cani (presidente), Gianpaolo Rosso (vicepresidente), Jlenia Luraschi (tesoriera), Michele Donegana, Marisa Bacchin.

Benzoni gioielli Benzonibijoux

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: