Evacuazione campo governativo: la presa di posizione delle Acli

Sull’evacuazione del Campo governativo di Como si registra anche la presa di posizione delle Acli, che riportiamo integralmente.

«Le ACLI di Como, in merito al trasferimento di 70 migranti dal Campo della Croce Rossa, esprimono il
proprio disappunto per la modalità utilizzata e la propria solidarietà alla Caritas, con la quale operano da
anni per una “Buona Accoglienza” sul territorio comasco e la propria vicinanza a Roberto Bernasconi, in
prima persona impegnato da sempre su questi temi.
Non comprendono le ragioni per le quali le istituzioni, con cui sia Caritas che ACLI da anni collaborano per
realizzare accoglienza ed integrazione nel nostro territorio, abbiamo deciso di muoversi senza stabilire un
confronto con le realtà coinvolte nella gestione e nel buon funzionamento del campo.
L’impegno profuso nel campo per accompagnare queste persone nel loro progetto migratorio, per
integrarle nella realtà comasca, le relazioni e le amicizie create sono state spezzate. Ci domandiamo quale
sia il senso di tutto ciò.
Le ACLI confidano che venga ripristinato con tutte le realtà un corretto e sereno confronto sul futuro del
Campo e sull’accoglienza a Como.» [Acli Como]

1 thought on “Evacuazione campo governativo: la presa di posizione delle Acli

Comments are closed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: