L’11 ottobre alle 12,30 a Palermo è iniziato Sabir il Festival delle culture del Mediterrano. Ha aperto i lavori un flash mob: Preziosa Salatino ha letto i versi di una delle poesie che portava con sé Tesfalited, giovane eritreo morto il giorno dopo il suo sbarco a Pozzallo.

Suo è il volto ritratto nelle foto mostrate dal pubblico presente allo Spazio Tre Navate che ha ospitato la conferenza inaugurale. Francesca Chiavacci, presidente nazionale dell’Arci, ha aperto l’incontro [video della diretta fb di ecoinformazioni] poi gli interventi delle organizzazioni che hanno reso possibile Sabir. Leuluca Orlando, sindaco di Palermo ha portato il saluto della città con un intervento di grande rilievo politico nel quale ha chiarito che  il tema non è la solidarietà o la necessità di essere caritatevoli, ma riconoscere diritti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: