L’Arci con Leoluca Orlando contro la barbarie leghista, fascista e razzista

L’Arci di Como, in perfetta sintonia con l’Arci nazionale (nel seguito la dichiarazione della presidente Francesca Chiavacci), plaude alla scelta del sindaco di Palermo Leouluca Orlando di non rendersi complice dei reati insiti nel decreto Salvini. La scelta di Orlando, e di tanti altri sindaci e sindache, chiama la politica in ogni territorio alla mobilitazione, anche istituzionale, per evitare che i principi di civiltà e umanità sanciti dalla Costituzione vengano calpestati con gravissime conseguenze per la vita di tante persone.

L’insensibilità verso la legalità del Comune di Como deve essere contrastata. Landriscina ha già dimostrato disponibilità ad applicare, addirittura inasprendone gli aspetti antiumani, il decreto Minniti, e non possiamo sperare che si affianchi all’obbedienza civile dei sindaci per la Costituzione. Giusta l’iniziativa animata a dicembre 2018 da Svolta civica, Pd e Civitas con una mozione nella quale veniva chiesto al sindaco di bloccare l’applicazione del decreto liberticida e criminogeno impropriamente definito sicurezza. Finalmente si intravede un cambio di atteggiamento di forze politiche i cui candidati sindaco si erano dichiarati prima delle elezioni indisponibili alla disobbedienza civile contro il decreto Minniti (solo Celeste Grossi, dirigente nazionale dell’Arci, aveva dichiarato che non lo avrebbe applicato), ma ora chiedono che il decreto Salvini non venga applicato a Como. [Gianpaolo Rosso, presidente Arci Como]

Dichiarazione di Francesca Chiavacci, presidente nazionale Arci

«La decisione di non applicare il cosiddetto decreto Salvini è una scelta giusta e necessaria. Per i diritti e per la sicurezza di tutti.

Per questo siamo al fianco del sindaco di Palermo Leoluca Orlando e di tutti gli altri sindaci indisponibili ad osservare norme palesemente discriminatorie, contrarie ai principi costituzionali, irrispettose dei diritti umani e che creano caos nelle città e nei territori». [Arci nazionale]

Dagli archivi di ecoinformazioni, le dichiarazioni di Leoluca Orlando all’apertura di Sabir, festival diffuso delle culture mediterranee.

1 thought on “L’Arci con Leoluca Orlando contro la barbarie leghista, fascista e razzista

Comments are closed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: