Arci ecoinformazioni via Lissi 6 22100 Como, tel. 347.3674825, ecoinformazionicomo@gmail.com

Prc/ La responsabilità politica degli spari in strada è della Lega

Il Prc accusa: i colpi di pistola in strada esplosi a Como il 29 notte sono «conseguenza della tolleranza complice verso il clima d’odio, le intimidazioni e minacce lasciati crescere impunemente in città da chi dovrebbe contrastarli.

In merito all’aggressione a a colpi di pistola contro un migrante residente da 15 anni a Como il Prc esprime in primo luogo una decisa condanna del gravissimo atto criminale e la piena solidarietà alla vittima della vile aggressione. Nello stesso tempo non può sottacere le responsabili dovuta a politiche e morali di chi come i dirigenti locali della lega e delle destre, da anni, strumentalizza i problemi di una città di frontiera come Como a fini di propaganda e di costruzione di consenso elettorale. Senza l’avvelenamento del clima sociale prodotto dalla propaganda xenofoba e razzista fatti come questo non troverebbero terreno fertile e la loro tempestiva punizione avrebbe comunque un effetto deterrente. Il contrario di quanto avvenuto a Como dove molte erano state le intimidazioni e le minacce ai migranti residenti in città ed alle/i solidali che dall’estate 2016 li sostengono. Ora siamo arrivati agli agguati a colpi d’arma da fuoco, quale sarà il prossimo passo di chi, ritenendosi protetto dagli organi dello stato che dovrebbero garantire la legalità, ha perso ogni inibizione?
Chiediamo con forza che vengano prese serie misure nei confronti del responsabile di questo fatto vergognoso ed esprimiamo la nostra massima solidarietà alla comunità migrante di Como ed alle/i attiviste della rete Como senza frontiere della quale Rifondazione è orgogliosamente parte dalla sua fondazione». [Antonello Patta, Segretario regionale , Fabrizio Baggi, responsabile politiche migratorie , Pierluigi Tavecchio, segretario provinciale Como, Prc/Se]

Un commento su “Prc/ La responsabilità politica degli spari in strada è della Lega

  1. Luisa
    1 Giugno 2019

    Prima di condannare , bisognerebbe far finire le indagii .. Non vorrei che poi facciate brutte figure .. Non si sa mai ..

I commenti sono chiusi.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 31 Maggio 2019 da in Antirazzismo, Politica con tag , .

Arci ecoinformazioni

Circolo Arci ecoinformazioni via Lissi 6 22100 Como, tel. 327.4395884, ecoinformazionicomo@ gmail.com, www.ecoinformazioni.it. Registrazione Tribunale di Como n. 15/95 del 19.07.95. Direzione: Fabio Cani, Jlenia Luraschi, Andrea Rosso, Gianpaolo Rosso (responsabile). Proprietà della testata Associazione ecoinformazioni - Arci. Consiglio direttivo: Fabio Cani (presidente), Gianpaolo Rosso (vicepresidente), Jlenia Luraschi (tesoriera), Michele Donegana, Marisa Bacchin.

COOKIES/ Informativa per i lettori

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei social plugin. Nel rispetto del provvedimento emanato, in data 8 maggio 2014, dal garante per la protezione dei dati personali, si avvisano i lettori che questo sito si serve dei cookie per fornire servizi e per effettuare analisi statistiche completamente anonime. Pertanto proseguendo con la navigazione anche semplicemente scrollando si presta il consenso all'uso dei cookie. Clicca sull'immagine per leggere l'informativa sui cookies.

Benzoni gioielli Benzonibijoux

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: